fbpx
CronachePrimo Piano

Infiltrazioni della Stidda nel riciclo dei rifiuti: arresti tra Ragusa e Catania

Sgominato un clan mafioso vicino alla “Stidda” operante nel settore del riciclo dei rifiuti. L’operazione, denominata “Plastic Free” vede dunque l’intervento dei poliziotti delle Squadre Mobili di Ragusa e Catania su delega della Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Catania.

Le indagini hanno permesso di eseguire numerosi provvedimenti cautelari e sequestri preventivi di aziende nel settore del riciclo plastiche. Gli arrestati, infatti, sono accusati di plurimi reati. Dall’estorsione pluriaggravata, illecita concorrenza con minaccia, lesioni aggravate, fino a ricettazione, detenzione ed il porto di armi da sparo e danneggiamento seguito da incendio.

Gli arrestati

Scattano le manette per ben quindici soggetti. In carcere Claudio Carbonaro 60 anni di Vittoria, collaboratore di giustizia, Salvatore D’Agosta di 53 anni, Giuseppe Ingala di 36 anni, Antonino Minardi di 45 anni, Crocifisso Minardi di 53 anni, Emanuele Minardi di 49 anni, Salvatore Minardi di 45 anni, Giovanni Tonghi di 38 anni, Giovanni Donzelli di 71 anni e Raffaele Donzelli di 46 anni, tutti di Vittoria.

Arresti domiciliari invece per Gaetano Tonghi di 37 anni, Giovanni Longo di 55 anni (originario di Acate), Andrea Marcellino di 35 anni (originario di Siracusa), Salvatore Minardi di 25 anni e Francesco Farruggia di 42 anni di Vittoria.

 

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker