fbpx
Eventi

Inferno nelle Gole dell’Alcantara arriva al gran finale

Ultimo giro di repliche per lo spettacolo prodotto da Buongiorno Sicilia e Vision Sicily

Davvero un gran finale quello dell’Inferno nelle Gole dell’Alcantara, che riprende le sue repliche giovedì per concludersi definitivamente domenica.

Inferno- prodotto da Buongiorno Sicilia e Vision Sicily, con il patrocinio della Presidenza dell’Assemblea regionale siciliana e con il supporto di Isola Bella Gioielli – aveva già fama considerevole. Sold out da tre anni e inserito dalla Regione nell’elenco dei Grandi Eventi 2020.

È possibile prenotare sia on line attraverso il circuito Boxoffice Sicilia, sia nel Botteghino delle Gole.

Proprio Vaccalluzzo, nel tracciare un bilancio dell’esperienza, si è detto felice per l’entusiasmo del pubblico

«È stato magnifico, gratificante – ha detto – lo stupore con cui hanno accolto i vulcanetti che sputano fiamme pensati dal regista per rappresentare l’inferno e che noi abbiamo reso sulla scena. E in questo luogo affascinante, il gioco di fuoco e di luci ci ha rimandato alla preistoria e alla nascita di queste Gole scolpite dal fiume. Insomma una grande emozione».

Tempo di bilanci anche per Giovanni Anfuso, che ha adattato e diretto anche questa terza edizione di Inferno. Anfuso ha voluto ringraziare i produttori Luciano Catotti e Ninni Trischitta per aver tenuto fede agli impegni presi prima che scoppiasse la pandemia.

«In un momento in cui – ha dichiarato -, tutto consigliava di tirare i remi in barca, quando il comparto spettacoli in Italia e in Sicilia in particolare è in ginocchio. Odissea e Inferno sono andati regolarmente in scena grazie ai nostri produttori. Noi artisti gli dobbiamo stima e riconoscenza».

Anche Anfuso ha voluto poi ringraziare il pubblico.

«Spettatori – ha sottolineato – giunti non solo dalle province della Sicilia orientale, ma anche dalla vicina Calabria, e da Enna, Caltanissetta, Agrigento, Trapani, Palermo. E chissà che il prossimo anno i nostri classici non possano lasciare ancora l’Alcantara per spostarsi in quella Sicilia occidentale che tanto pubblico ci ha regalato».

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker