fbpx
CronachePrimo PianoSenza categoria

Indignazione del Sindaco Filippo Drago di Aci Trezza: “mai si era avvertito una tale senso di diffidenza nei confronti dell’ente comunale”

Alla riapertura delle scuole le mamme si stoppano sulla porta. Il Sindaco Drago, amareggiato, comunica il suo dissenso e l'indignazione per la poca fiducia nell'istituzione

“Inaccettabile quanto accaduto stamane nel plesso della scuola dell’infanzia di Aci Trezza”, esordisce così,  con indignazione il Sindaco Drago su Facebook, dopo aver notato la diffidenza e la sfiducia nei confronti dell’ente

Il terremoto di Santo Stefano ha colpito nel profondo dell’animo. I comuni colpiti hanno, da subito, attivato i controlli sulle strutture pubbliche e , in special modo, nei plessi scolastici.

“Sono molto rammaricato ed anche parecchio arrabbiato per ciò che è accaduto questa mattina nel plesso della scuola dell’infanzia di Aci Trezza. – scrive su Facebook il Sindaco Drago – Un fatto a mio avviso grave, un campanello d’allarme preoccupante sulla gestione di situazioni che, alla fine, non rientravano né nella categoria dei pericoli per la pubblica incolumità, né di chissà quali disservizi, né tanto meno della totale negligenza, ma appartenevano alla semplice sfera dell’equivoco”.

A stoppare le mamme sulla porta dell’istituto lievi problematiche ” una porta che difetta un poco ad aprirsi (comunque non segnalata dai responsabili del plesso), – continua Drago – la spazzatura lasciata l’ultimo giorno prima delle vacanze, il riscaldamento non partito all’orario, una lineatura non eccessiva in una parete possono fare viaggiare le fantasie di qualcuno fino a rendere tutto ciò un grave problema apparente, una questione ai limiti del rischio di tenuta dell’ordine pubblico!”

“Perché alla fine la porta è stata sbloccata e sistemata, la caldaia è stata fatta partire ed in mezz’ora la struttura è stata riscaldata, qualcuno preposto ha provveduto a pulire (spetta all’istituto scolastico garantire la pulizia), ed i nuovi controlli effettuati hanno dato garanzie sulla sicurezza della struttura e la linea presente nel muro sarà riparata. Ed i bambini, purtroppo pochi, che le mamme hanno fatto poi entrare, una volta rassicurate, hanno svolto il loro primo giorno di asilo dopo la pausa natalizia.”

“La cosa peggiore, soprattutto, è stata la totale sfiducia nell’istituzione (immediatamente intervenuta) ed il senso di sufficienza con la quale è percepita la stessa dall’utenza. Mai come oggi si era avvertito un tale senso di diffidenza nei confronti dell’ente comunale che, pure, tra mille difficoltà fino ad ora ha sempre adempiuto al suo dovere. “

Il Sindaco auspica che questo increscioso atteggiamento non si ripeta più, “perché ritengo che la fiducia nell’istituzione comunale debba essere sempre ai primi posti, essendo che la sicurezza di ognuno di noi è tema prioritario per l’azione di qualsiasi amministrazione comunale”.

Difatti i vari comuni hanno attivato e portato a termine i controlli sulle strutture pubbliche, in particolare sui plessi scolastici, dandone comunicazione all’utente, e, laddove necessitava, intervenendo tempestivamente. L’incolumità dei più piccoli e la sicurezza nelle aule scolastiche è un tema caldo e attivo, e dopo avvenimenti come quelli di Santo Stefano, il tema diviene principale.

Il Sindaco Drago conclude parlando di “Ficarazzi, dove, si è verificato un altro imprevisto (che la scorsa settimana non c’era) ed è in fase di risoluzione. Non è affatto escluso che faremo altri controlli, poiché teniamo sempre alta l’attenzione sul tema della sicurezza”.

Infine ringrazia l’assessore Salvo Danubio, i consiglieri comunali che si sono immediatamente premurati attivando ciò che è nelle loro competenze. “Spero che, adesso, i dubbi siano stati chiariti e che si comprenda che da questa parte c’è un’amministrazione attenta e particolarmente pronta ad intervenire in caso di disguidi“.

 

M.L.C.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.