fbpx
EventiTeatro

In scena Historie morali nel cuore bizantino della Cappella Bonajuto

Historie morali di Serafino Amabile Guastella  va in scena contro “le cattedrali di cemento”, meglio note come centri commerciali,nel cuore bizantino ancora pulsante della città di Catania, la cappella Bonajuto.

Lo spettacolo Historie morali di Serafino Amabile Guastella, interpretato dal grande attore Andrea Tidona a dare il via a “Pietre che parlano”, la rassegna teatrale ideata da Orazio Torrisi, fortemente voluta da Salvatore Bonajuto.  e realizzata in collaborazione con l’Associazione Teatro della Città.

Dopo il successo delle anteprime del mese di dicembre, che hanno dato modo di “assaggiare” lo splendore del teatro mattutino all’interno di uno dei luoghi storici più importanti della città, prende il via il ciclo di matinée che si terranno ogni ultimo sabato del mese. Cinque spettacoli messi in scena in orario diurno per riportare l’atmosfera della Catania teatrale degli inizi del secolo scorso.

Al termine dello spettacolo sarà offerto un aperitivo, grazie ad Al-Cantara Winery. Un momento di confronto per amanti del teatro e della cultura che ha dato respiro europeo alla mattinata, confermando l’intuizione degli organizzatori.

Andrea Tidona, volto noto del teatro proporrà al pubblico di Pietre che parlano Historie morali di Serafino Amabile Guastella, una summa ironica e leggera di quella che si considera l’opera maggiore del barone chiaramontano Serafino Amabile Guastella. Parliamo della raccolta in prosa intitolata “Le parità e le storie morali dei nostri villani”.

Il barone Guastella

Il barone chiaramontano Guastella, etnologo e tra i più attenti studiosi di tradizioni popolari siciliane, nacque in una famiglia dell’aristocrazia di provincia, a Chiaramonte nell’allora Contea di Modica. A lungo insegnò presso il Ginnasio di Modica, poi Liceo classico Tommaso Campailla. Da studioso esaminò dell’uomo siciliano gli usi, le superstizioni, la miseria, la fatica, le precarietà, mettendone in risalto la saggezza. E proprio questi “apologhi e parabole“ saranno il fulcro dell’appuntamento di sabato 25 gennaio.

La rassegna

25 gennaio Andrea Tidona Historie morali di Serafino Amabile Guastella
29 febbraio Viola Graziosi Offelia Suite
28 marzo Iaia Forte Odissea Penelope
18 aprile Mariano Rigillo e Cicci Rossini in Natura ed Eros in Ercole Patti
30 maggio Giuseppe Pambieri in L’infinito Giacomo

Orario: 11,00

Seguirà aperitivo

Il programma potrebbe subire variazioni. Vi invitiamo a consultare le pagine Facebook di Città Teatro Catania e di Cappella Bonajuto

Ticket

Costo spettacolo: 10,00 euro
Abbonamento ai 5 spettacoli: 35,00 euro
Riduzione studenti: 8 euro
Abbonamento studenti: 25 euro

Gli abbonamenti possono essere acquistati in Cappella, in occasione degli spettacoli o al botteghino del Teatro Brancati.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button