LifeStyleMusica

“In Nativitate Domini”, il concerto di Natale dell’Orchestra Giovanile Dusmet di Nicolosi

L'Orchestra Giovanile Dusmet si è esibita nel concerto "In Nativitate Domini". Ospiti il Soprano Lara Venghaus e il Pianista Michel Hoyer

Magistrale il concerto di Natale “In Nativitate Domini“dell’Orchestra Giovanile Dusmet dell’Istituto Comprensivo G. B. Dusmet di Nicolosi

È stato eseguito ieri sera presso la Chiesa Madre Spirito Santo di Nicolosi il concerto di NataleIn Nativitate Domini“. I giovani musicisti dell’Istituto Comprensivo G. B. Dusmet, 43 elementi, hanno eseguito magnificamente ben 13 brani del repertorio natalizio.  La navata era gremita di gente che ha ascoltato estasiata la musica eseguita dai ragazzi di seconda e terza classe, con l’aggiunta di qualche ex alunno.

La serata è stata introdotta dal Preside, il Maestro Salvatore Musumeci e moderata dal giovane sindaco C.C.R, studente dello stesso istituto. Il giovane sindaco non ha solo introdotto i brani, ma ha anche spiegato le origini di ognuno di essi. Brani del 700, dell’800, e anche più antecedenti, arrangiamenti, composizioni e testi di autori anonimi e non.

I docenti di indirizzo musicale, Stefania Tosto, arpe, Filippo Consoli, pianoforte, Carlo Carbonaro, fluato, e Valentina Lombardo, clarinetto, hanno diretto l’orchestra. Tra i brani eseguiti Adeste Fidelis in Sinfonia di Natale, Tu scendi dalle stelle, Jingle bells in Fantasia di Natale, Happy Xmas, Let it Snow e Jingle Bells Rock.
Per l’occasione il Preside, Maestro Salvatore Musumeci, ha avuto l’onore di avere come ospiti il Soprano Lara Venghaus e il Pianista Michail Hoyer. Il duo si è esibito con brani della tradizione classica, tra cui i brani di Mozart, Bach e Schubert.

Anima, passione ed educazione: gli ingredienti necessari per fare musica

“È un grande piacere essere qui a Nicolosi e fare qualcosa con i ragazzi”, dichiara il Soprano Lara Venghaus “Perché la musica nasce dal cuore. Ma ci vuole educazione, la stessa che impartisce il Preside Musumeci. È un immenso piacere aver fatto questo concerto insieme a questi giovani musicisti”. E rivolgendosi ai ragazzi dice: “Ci vogliono due cose per studiare e ascoltare la musica. Innanzitutto l’anima e la passione, e l’educazione.” Continua la Venghaus: “Bisogna capire come funziona la musica. Essa ci permette di mostrare le nostre emozioni”.

“La musica richiede passione”, afferma il Preside Musumeci. “La musica d’insieme, l’orchestra, è il fiore all’occhiello del nostro Istituto. Il lavoro dietro le quinte è immenso, ci vogliono ore e ore per eseguire tre minuti di buona musica. L’orchestra è una squadra e deve, in maniere sinergica, condividere il lavoro che si fa”.

La magistrale esecuzione segue l’esibizione dello scorso 14 dicembre, a Rosolini, nell’ambito del concerto di Natale “Note di Natale”. A soli pochi giorni l’ulteriore miglioramento dei ragazzi è balzato subito alle orecchie di tutti.

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.