fbpx
LifeStyle

In edicola il fumetto su Peppino Impastato: “Western a Mafiopoli”

È Peppino Impastato il protagonista del 13° numero, dal titolo “Peppino Impastato. Western a Mafiopoli” della collana di graphic novel “Chiedi chi erano gli eroi” (PaperFirst), in edicola dal 28 luglio. La collana di graphic novel firmata da Luca Scornaienchi, con disegni di Luca Ralli, mostra il racconto della lotta antimafia condotta da Peppino. Il fumetto è costellato, inoltre, da documenti che accompagnano l’excursus processuale di Tano Badalamenti e Vito Palazzolo, condannati all’ergastolo. La prefazione di apertura, invece, è realizzata da Giovanni Impastato. Si tratta di un’importante quanto responsabile pubblicazione e “sottolinea una nota per tutti coloro che vogliono approfondire momento storico, ragioni, movente e contesto criminale dell’omicidio di Impastato.”

Cinisi palcoscenico di una guerra simbolica tra indiani e cowboy

La guerra tra indiani e cowboy diventa la grande metafora della lotta tra la razionalità e la giustizia contro l’irrazionalità e il caos; dunque, lo scontro reale tra Peppino e la mafia. Importanti i rapporti in primo piano come quello tra Peppino e Felicia, tra violenza e amore incondizionato, quello che solo una madre può provare per un figlio. Invece, altrettanto importanti gli antagonisti di Peppino come Tano Badalamenti, che prende le forme reali di Tano Seduto.

Una storia che diventa Storia di diritti, giustizia sociale e guerra incondizionata a Cosa Nostra, una guerra di bellezza contro una “montagna di merda”. È la storia di Peppino Impastato che ha fatto la Storia.

G.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker