fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

In coma dopo anestesia: nessuna condanna per il medico

La quarta sezione della Corte di Cassazione ha annullato con rinvio la sentenza della Corte d’Appello di Catania con la quale un anno fa era stata confermata la condanna a sei mesi dell’anestesista Silvio Budello, accusato, insieme all’infermiere di sala Carlo Terrano, di lesioni gravissime nei confronti dell’architetto Giuseppe Marletta, in coma vegetativo da cinque anni in seguito di un semplice intervento chirurgico eseguito nell’Ospedale Garibaldi Nesima di Catania.

Il professionista si sottopose a una anestesia generale per la rimozione dei punti di sutura in metallo che gli erano stati applicati alla mascella dopo l’asportazione del frammento di una radice dentale.

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano
Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker