fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

Imputazione coatta per Antonio Fiumefreddo

Catania – Imputazione coatta per l’avvocato Antonio Fiumefreddo, ex assessore regionale e ora presidente di Riscossione Sicilia.  A pronunciarsi contro di lui, il Gip Maria Paola Cosentino, che ha rinviato tutti gli atti al pm “ai fini dell’emissione del decreto di citazione a giudizio”. Entro 10 giorni, quindi, il pubblico ministero dovrà disporre l’accusa di truffa e patrocinio infedele.

La decisione del giudice arriva dopo la denuncia di un appuntato dei carabinieri, che si era rivolto a Fiumefreddo per una querela per mobbing. Querela che non è mai stata presentata nonostante una copia consegnata allo stesso appuntato.

“Ritenuto –  scrive il giudice nell’ordinanza –  che le argomentazioni sviluppate dall’opponente per contestare le conclusioni a cui è pervenuto il Pm appaiono convincenti e del tutto aderenti ai plurimi elementi di prova che supportano la veridicità narrativa del Favara nell’esporre lo svolgersi dei suoi rapporti fiduciari con l’avv. Fiumefreddo”.

Ed ancora: “Siffatta ricostruzione operata dal Favara risulta pienamente asservata dagli elementi racconti in atti, ed in particolare dal contenuto delle conversazioni, fra presenti, registrate dalla persona offesa, la cui disanima offre uno spaccato assai eloquente dell’evolversi dei rapporti professionali tra l’avv. Fiumefreddo e i coniugi Favara e dalle notizie  (poi rivelatesi false) da quest’ultimi ricevute dal legale circa gli esiti delle indagini”

“Il rapporto professionale – si legge ancora nell’ordinanza – con l’avv. Fiumefreddo era stato connotato da false rassicurazioni e notizie mendaci”

La Procura aveva chiesto l’archiviazione per l’ex assessore, che si era giustificato dicendo che quella era solo una indicazione per un futuro collega. Di parere diverso il Gip, che dopo aver ordinato nuove indagini, ha disposto l’imputazione coatta.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker