fbpx
CronacheNews in evidenza

Approvata in consiglio la delibera su dismissione e valorizzazione di immobili comunali

Catania – Il Consiglio comunale ha approvato nella seduta di prosecuzione di ieri sera la delibera sull’approvazione dell’elenco di immobili di proprietà comunale suscettibili di dismissione e valorizzazione per l’anno 2016 e il triennio 2016/2018, con l’integrazione del piano delle valorizzazioni e dismissioni del patrimonio immobiliare del Comune di Catania approvato con deliberazione comunale n.34 del 2009 e n. 15 del 2014.

L’atto, passato con 13 consiglieri favorevoli, 5 astenuti e 2 contrari, è stato presentato dall’assessore al Bilancio e al Patrimonio Salvatore Parlato, nel corso del consesso presieduto dal vicepresidente vicario Sebastiano Arcidiacono.

“La delibera – ha detto l’assessore Parlato – è propedeutica al bilancio e contiene uno degli elementi fondamentali per il risanamento delle finanze del Comune. Gli elenchi di immobili di proprietà del Comune sono stati catalogati sulla base della destinazione e dell’utilizzo previsti dall’Amministrazione, in linea con l’impegno assunto sul piano di riequilibrio. Sono state recepite tutte le osservazioni proposte dal consiglio, e in sede di commissione, che non avessero una refluenza sulla capacità di raggiungere gli obiettivi del piano di riequilibrio. L’atto contiene infatti un emendamento, presentato a firma mia, che incorpora una serie di esclusioni dall’elenco di determinati immobili  e l’inclusione nel piano di alienazione di altri funzionali al piano di rientro oltre che un ulteriore inserimento di terreni necessari alla realizzazione della cabina primaria Enel e al servizio del piano di zona di Librino. A questi immobili, – ha concluso Parlato – bisognerà adesso attribuire il corretto valore per procedere successivamente alla dismissione nel senso della massima convenienza per il Comune.”

La delibera è stata votata con un maxiemendamento dell’Amministrazione che incorpora cinque emendamenti del consigliere Manlio Messina.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker