fbpx
CronachePrimo Piano

Ultimo immobile che ispirò i Malavoglia, l’appello del sindaco Scadurra per salvarlo

Il sindaco di Aci Castello Carmelo Scandurra si appella al Presidente Nello Musumeci e ai deputati regionali per chiedere l’acquisto e il recupero dell’ultimo immobiliare presente ad Aci Trezza riferibile a “I Malavoglia”. Il Comune, infatti, non ha il denaro necessario per poter procedere ad acquisirlo.

Si tratta di un antico immobile rurale posto in via Dietro Chiesa ad Aci Trezza, sulla parte sommitale della scalinata denominata via Feudo. Immobile descritto dallo scrittore del Verismo, è costeggiato a sud-ovest dal torrente “Feudo”, lo stesso che ancora oggi scorre sotto via Feudo. È proprio quest’ultimo a rendere verde il prato in riva al mare presso i Basalti Colonnari dove erano ammarate la provvidenza di padron ‘Ntoni e le altre barche. Proprio il torrente Feudo alimentava gli antichi Lavatoi pubblici richiamati frequentemente nel romanzo verista. A poca distanza sulla stessa via si trova l’antichissima Cappella della Madonna della Provvidenza – è evidente il riferimento alla barca dei Malavoglia – e l’antichissima torre dei Faraglioni.

Già circa duecento anni fa doveva essere la porta del paese verso il mondo contadino, Aci Trezza era un antico caricatoio di prodotti agricoli dell’entroterra. La vicenda de “I Malavoglia” si snoda sul carico di lupini della barca “Provvidenza” che naufragò prima di arrivare a Riposto. L’immobile è un locale storico che si fa risalire all’antica fattoria del feudo dei Principi Riggio, non a caso, fondatori di Aci Trezza.

Il Sindaco ha dato incarico di predisporre l’idea progettuale dal titolo “il villaggio dei Malavoglia” al consigliere delegato ai beni culturali Antonio Guarnera. Obiettivo comune è quello di ricreare una porzione del paese de “I Malavoglia” come Verga lo aveva visto e descritto.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker