fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

Il Sindaco Bianco incontra Guerini

Catania- Al centro del colloquio nel Palazzo degli elefanti tra il sindaco di Catania e il vicesegretario nazionale del Partito democratico il ruolo dei Comuni “Leva di una ripresa che stiamo realizzando nel Paese grazie alle riforme del Governo” e la funzione delle Città metropolitane, “Strumento di innovazione istituzionale”

Il ruolo dei Comuni e la funzione delle Città metropolitane sono stati al centro del colloquio, nel Palazzo degli elefanti, tra il sindaco di Catania Enzo Bianco, che è anche presidente del Consiglio nazionale dell’Anci, e il vicesegretario nazionale del Partito democratico, Lorenzo Guerini.
Sono state messe a fuoco le problematiche sia di natura finanziaria, sia riguardanti i servizi e della Legge di Stabilità – “La prima in tanti anni – ha detto Guerini – che dà risorse ai Comuni e non ne leva”.

Sottolineata dal deputato nazionale del Pd anche “La funzione dei Comuni, i quali in questi anni di crisi hanno garantito la coesione sociale e oggi possono diventare la leva di una ripresa che stiamo realizzando nel Paese grazie alle riforme del Governo”. Il cordiale colloquio, svoltosi in un clima di grande intesa anche per i trascorsi da amministratore locale di Guerini che è stato il più giovane presidente della Provincia, ha riguardato anche un’analisi della situazione politica ed economica generale del Paese e della Sicilia. Bianco ha parlato in particolare del “Patto per Catania” che il Governo e l’Amministrazione comunale firmeranno entro la fine dell’anno per il rilancio e lo sviluppo della città.

Si è parlato poi della Città metropolitana, “Strumento di innovazione istituzionale – ha detto Guerini – che deve vedere un’attenzione e un lavoro sinergico di tutti i livelli istituzionali coinvolti”.
Il vicesegretario del Pd ha detto di condividere le preoccupazioni di Enzo Bianco riguardo alla necessità di “Lavorare insieme e alacremente perché questa innovazione possa diventare una realtà in tempi brevi” anche in Sicilia, dove il processo ha subito un rallentamento.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button