fbpx
CronacheMafiaMultimediaNews

Il rap “rose e fiori” per la figlia di Totò, Lucia Riina

“Sono Lucia Riina, ultimogenita di Salvatore Riina ed Antonina Bagarella, sorella più piccola di Maria Concetta, Giovanni e Giuseppe Salvatore, quindi anche nipote di Leoluca Bagarella”. E’ questo il biglietto da visita di Lucia Riina. Così si legge nella biografia del suo sito. Si, perché Lucia ha anche un sito, dove vende i suoi dipinti. Si autodefinisce artista. La sua attività negli scorsi anni è stata accompagnata da polemiche, a quanto pare il ricavato dei suoi dipinti, parte, va a delle associazioni di volontariato, e Lucia aveva scelto “Save the children” che però ha smentito tutto. In forte polemica anche con Sonia Alfano.

Ma la novità stavolta arriva dal mondo della “musica”. Infatti un rapper scozzese ha dedicato a Lucia una ballad, una poesia o una “biorap”.
L’artista in questione si chiama “Tru Factz” e come accade nel mondo della cultura ci si contamina. L’asse Corleone-Edimburgo ha fatto nascere questo prodotto molto discutibile.

Abbiamo contattato la figlia del boss ma le uniche dichiarazioni sono state “non sono interessata a trattare altri argomenti al di là del mio lavoro, la ringrazio e le auguro ancora una buona serata. Cordiali saluti, Lucia Riina.”

Non ha mai preso le distanze dal padre

Per correttezza c’è da dire che Lucia Riina non ha mai condannato il padre, anzi, proprio nel suo sito si censura il fatto che Salvatore Riina abbia subito numerose condanne per mafia e delitti efferati. Anzi, in più occasioni ha dichiarato di essere fiera di portare questo cognome. Sembra quasi che il povero papà sia un martire. Al suo matrimonio, il prete che ha celebrato la funzione disse che le colpe dei padri non devono cadere sulla testa dei figli, ma aggiungo io, se i figli sposano la causa dei padri si prendono anche le colpe, almeno sotto l’aspetto morale.

Probabilmente nel caso di Lucia Riina, se non le colpe, ci sono soldi sporchi che sono stati utilizzati, infatti il patrimonio del boss Totò Riina, non è stato mai quantificato totalmente e tanto meno sequestrato. Tra intestazione fittizia e prestanomi i soldi della droga e delle estorsioni e delle altre attività criminali sono belli che nascosti e chissà se qualcuno dei familiari non ne sta beneficiando, in pratica si tratterebbe di una quasi eredità.

Il rap per Lucia

Racconta praticamente la sua vita, il matrimonio, la fattoria, gli animali. Quello che emerge dal rap è il concetto che Lucia è cresciuta nell’amore della famiglia ogni giorno con suo padre. “Sapeva che la sua famiglia era differente ma non capiva perché, perché non faceva mai domande, ma viveva felice… ogni giorno della settimana dava mangiare alle galline… girava nel giardino sulle spalle di suo padre”.

Ecco alcuni stralci del testo tradotti in italiano:

ma dice che lei amava il mondo e non sapeva cosa c’era di sbagliato

e andava in giro sulle spalle di suo padre nel giardino

non andava a scuola e sua madre le insegnava

viveva in pace

e guardava suo padre

che  ogni giorno della settimana dava da mangiare alle galline e acqua alle piante

lei ricorda il suo sorriso e il modo in cui lui amava 

gli occhi non mentono mai

lei sapeva che la sua famiglia era differente, ma non sapeva perché

lei non faceva mai domande

aveva 12 anni provo il dolore che nulla sarebbe più stato uguale

che cambio!

questa storia è vera, Lucia Riina, questa canzone è per te

la sua vita è cambiata quando suo padre è andato via

s’è trasferita a Corleone, il luogo di nascita dei suoi genitori

è andata a scuola e per un pò s’è sentita diversa

nuova vita, nuovi amici, nuovi sentimenti

ripensa ai giorni belli e vorrebbe aver potuto dire “goodbye”

chiedeva al fratello domande sul perché del loro tipo di vita

quando diventa 18enne incontra l’amore della sua vita

10 anni insieme e un anello al dito

felicemente sposati

hanno una fattoria

pazzamente innamorati

sempre tra le loro braccia

lei dipinge con passione

ama suo marito e la vita

la famiglia e gli animali

di Vincenzo Barbagallo

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.