fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

Il percorso ciclopedonale sulla Timpa ammesso a finanziamento. “Porterà la Timpa al centro della città”

Acireale-Il percorso ciclopedonale che attraverserà la Riserva Naturale Orientata della Timpa lungo il tracciato dismesso della vecchia ferrovia diventerà presto realtà. Il progetto “Aci Green Way” è rientrato tra le nuove azioni dei “Programmi Integrati nelle Aree urbane” della terza fase del Piano di Azione e Coesione” e sarà finanziato per  771.421 euro.

Qualche mese fa, per il ciclo Reportando,  siamo andati a percorrere il tracciato della vecchia ferrovia di Acireale. Molti lo conoscono. Nel 2013 l’allora sindaco Garozzo aveva parlato di un progetto per riqualificare il tracciato e per creare una pista ciclabile

 

 

Stamattina al Palazzo del Turismo il sindaco di Acireale, Roberto Barbagallo, ha annunciato alla stampa l’arrivo del decreto del dirigente generale del Dipartimento delle Infrastrutture della Mobilità e dei Trasporti:

«L’assessorato regionale alle Infrastrutture, riottenuti 27 milioni dei 40 ritirati nel dicembre scorso dal CIPE, ha fatto una ricognizione dei progetti finanziabili e la realizzazione del percorso ciclopedonale sulla Timpa, progetto definitivo già consegnato e approvato da tempo, rientra a pieno titolo nell’elenco allegato al decreto. Nelle prossime settimane saranno emanati i singoli decreti e potremo procedere immediatamente con il bando di gara e con l’acquisizione dell’area da Ferrovie dello Stato, inserita nel progetto, con cui c’era già un accordo che andrà definito. Lo consideriamo un primo step, i primi tre chilometri e mezzo circa, di un percorso tra i più belli e suggestivi del sud Italia, che sarà collegato al centro della città e che cercheremo di ampliare fino a Santa Venera al Pozzo e Aci Castello, per oltre 10 chilometri, fin dove arriva il vecchio tracciato».

L’architetto Sebastian Carlo Greco ha illustrato i dettagli del progetto che prevede l’acquisizione, la messa in sicurezza e il miglioramento del percorso ciclopedonale che si snoderà su 3, 3 chilometri del tracciato dismesso della vecchia ferrovia all’interno della RNO della Timpa, da Acireale, (altezza Villa Belvedere), a Santa Maria Ammalati: «Un percorso di rara bellezza che seguirà la morfologia della Timpa, valorizzerà i belvederi naturali e le gallerie dell’800, testimonianza architettonica importante».

Erano presenti in conferenza stampa il deputato regionale Nicola D’Agostino e il presidente di Uras Federalberghi Sicilia, Nico Torrisi.

«E’ un progetto su cui avevo puntato nel ruolo di assessore regionale e che piace moltissimo anche a noi operatori turistici . E’ un percorso non lunghissimo, ma bellissimo e completamente in disuso. L’Amministrazione comunale si è impegnata a seguire l’indicazione data e spero che sia fruito dalla popolazione e che possa essere motivo di attrazione in più per questo bellissimo territorio», ha dichiarato il presidente di Uras Federalberghi Sicilia, Nico Torrisi.

«Abbiamo temuto che il progetto, dopo il ritiro dei Fondi PAC da parte del Governo, potesse andare perduto. Dai 40 milioni messi a disposizione dall’allora assessore regionale alle Infrastrutture, Nico Torrisi, ne sono rimasti 27 e, nonostante ciò, abbiamo salvato per intero il finanziamento per il progetto. L’Amministrazione ha fatto la scelta di dedicare il massimo impegno per la realizzazione di questo percorso ciclopedonale che darà un senso alla pista ciclabile del centro e che ha un valore importante da un punto di vista turistico, sociale e culturale per la comunità e il territorio, perché porterà la Riserva della Timpa al centro della città e il centro della città alla Timpa», ha dichiarato il deputato regionale, Nicola D’Agostino.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker