fbpx
NewsPolitica

Il ministro Delrio a Catania per l’inaugurazione della nuova darsena

Catania –  Inaugurata la nuova darsena del porto commerciale. Presente per l’occasione, oltre il sindaco Bianco ed il commissario dell’Autorità Portuale Cosimo Indaco, il ministro delle infrastrutture Graziano Delrio. Sulla darsena appena costruita, non sono state poche le polemiche da parte delle associazioni timorose che potesse cambiare sia l’assetto crocieristico del porto etneo, sia per la possibile devastazione ambientale causata dallo sbancamento di un fondale sabbioso. La darsena, completamente antisismica, è composta da 1.100 metri di banchine operative, 120.000 mq di piazzali, nuovi ormeggi con fondali di tredici metri.

“Grazie a opere come questa – ha  dichiarato Delrio dopo l’inaugurazione della Darsena – la narrazione del Mezzogiorno può diventare diversa. E se riparte quest’area del nostro Paese, soprattutto con gli investimenti sul sistema della portualità, riparte tutta l’Italia”.
“Catania – ha aggiunto il Ministro – può contare su un primo cittadino che è stato per me, quando ero giovane sindaco, un grande esempio di riscatto delle zone difficili. E questo esempio Enzo Bianco continua a essere. Questa città ha le idee chiare: sa che il porto non dovrà essere riempito di container ma dovrà anche accogliere crocieristi e coccolare i turisti che scenderanno dalle navi portandoli in giro per il centro storico o sull’Etna. E sa che può dimostrare di essere all’altezza delle grandi città del Nord, anche sfruttando parte dei fondi, oltre 10 miliardi di euro, destinati alle infrastrutture delle città metropolitane”.

Di “rilevanza strategica ai fini di protezione civile” ha parlato il commissario Cosimo Indaco, oltre che “per la sua posizione collegata con la rete autostradale, costituirà un polo per lo stoccaggio e la movimentazione del traffico containers e Ro-Ro consentendo il recupero del 50% delle aree del porto storico per la creazione di un waterfront a servizio del traffico crocieristico, del diporto, della pesca e delle iniziative a sostegno dello sviluppo economico della città”.

“In due anni – ha ricordato Bianco – siamo riusciti a far tornare il porto di Catania a pullulare di navi. Vero è che a volte è anche troppo pieno di containers, ma questo è comunque un segno di vitalità economica. Grazie alla darsena ci sarà molto più ordine e comunque la presenza di un porto così importante, per esempio, consente di essere competitiva a una grande azienda catanese che esporta pannelli solari ed è leader in Europa. Ma la darsena consentirà anche lo sviluppo delle attività turistiche e diportistiche e i dati sul turismo catanese sono molto incoraggianti: la città è due volte patrimonio dell’Umanità, per il suo barocco e per l’Etna. Tra l’altro questa darsena consentirà un’altra novità storica: l’apertura del porto alla città abbattendo la cintura di ferro che lo cinge. Un’operazione di ricucitura alla quale stiamo lavorando con gli ordini professionali e l’Università altre forze sociali”.

Sempre alla presenza del ministro, il sindaco Bianco ha presenziato all’inizio dell’attività di cantiere per la realizzazione della tratta Nesima-Monte Po della metropolitana ed intervenuto alla consegna dei lavori per il completamento della tratta Borgo-Nesima della sotterranea.

Ad attendere Bianco e Delrio nel cantiere della metro erano il sindaco di Misterbianco Nino Di Guardo e il gestore della Ferrovia Circumetnea Virginio Di Giambattista, che ha illustrato al ministro, con l’ausilio di alcuni pannelli, come si svilupperà la tratta Nesima-Monte Po, lunga un chilometro e 700 metri e che prevede la stazione “Fontana” al servizio dell’Ospedale Garibaldi di Nesima al quale sarà collegata da un tunnel.

“Quando – ha detto Di Giambattista – tra due anni, completeremo di questa tratta, la metropolitana di Catania sarà lunga oltre dieci chilometri e avrà 14 stazioni con una frequenza dei treni nell’ora di punta di uno ogni quattro minuti. Come già annunciato in aprile, infatti, la Nesima-Monte Po si unirà a quella che, dal giugno del 2016 collegherà Nesima con piazza Stesicoro”.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker