fbpx
LifeStyleMB Food

Il miglior whisky è giapponese, lo dice Jim

Non si chiama Michele, ma intenditore lo è, eccome! Jim è il suo nome e Murray il cognome,  e fin qui nulla di straordinario, non fosse che è stato lui a decretare la fine della supremazia scozzese, in termini qualitativi,  del whisky.

whisky Yamazaki Single Malt Sherry Cask

Jim Murray, in quella che è riconosciuta a livello mondiale come la bibbia del whisky, ha indicato nella prestigiosa pubblicazione –  per l’edizione 2015 – come la scelta sia ricaduta su una produzione giapponese. Apprezzato come prodotto d’eccellenza, il Yamazaki Single Malt Sherry Cask 2013 ha ottenuto l’importante riconoscimento, scalzando così una tradizione che si perpetra da lungo tempo.

Un vero fallimento per la Scozia, ed una grande vittoria per il Giappone che, tra i circa mille whisky esaminati dall’intenditore, ha avuto la meglio. Anno di fondazione della distilleria Yamazaky è il 1923, quindi nessuna lunghissima tradizione  per il raggiungimento di un così nobile obiettivo, ma solo impegno e competenza.

Prima distilleria di whisky di malto di tutto il Giappone, essa è tuttavia un’ottima casa di produzione sita nei pressi di Kyoto. Dalle sue botti, utilizzate precedentemente per lo sherry, esce quello che Jim Murray, l’intenditore, ha definito un “distillato audace e geniale” in grado di far tremare i maggiori produttori di Whisky scozzesi, a dimostrazione di quanto l’intraprendenza e l’abilità applicata alla tecnica siano in grado di partorire risultati estrema rilevanza.

Lo stesso Jim nel discorso tenuto in occasione del riconoscimento ha sottolineato quanto sia ininfluente, per la produzione di un prodotto di qualità, una memoria carica di gloria, rispetto all’umile dedizione verso il proprio lavoro. Forse un po’ sottovalutato, il Giappone ha invece sfoderato delle armi affilatissime con cui è riuscito a rompere il nastro del traguardo finale. Questo riconoscimento di portata mondiale fa sì che il Giappone acquisti credito sia a livello produttivo e qualitativo, sia in termini economici, tanto da far preoccupare per entrambe le motivazioni il mercato produttivo scozzese.

Per tutti gli amanti del whisky, scozzese e non, si prospettano dunque altri confini da varcare e saranno molto fortunati tutti coloro che avranno modo di assaggiare il Yamazaki Single Malt Sherry Cask. Prodotto infatti in appena 18.000 bottiglie, esso risulta disponibile solo presso negozi particolarmente forniti, oppure è possibile ordinarlo on line, ma in entrambi i casi i costi a bottiglia si aggirano non al di sotto dei 120 euro. Un’idea per il prossimo Natale, per un regalo importante: una bottiglia che vale una piccola fortuna.

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker