fbpx
LifeStyle

Il Metal demenziale dei Nanowar of Steel

I Nanowar of Steel sono una parodia vivente, ad  iniziare dal nome che non è altro che l’unione tra i due gruppi Manowar e Rhapsody of Fire. La band si è esibita ieri sera, intorno alle 21:40, presso l’area palco dell‘Etna Comics.

Uno show sicuramente dinamico, dato dalla grande energia che sprigiona i musicisti. Tantissimo supporto, inoltre, da parte del pubblico che ha cantato a squarciagola ogni canzone della band. Parrucche rosa, tutine tigrate, maschere da polipo e buffi tutù: tutto è irriverente nei Nanowar. La musica che portano sul palco dell’Etna Comics parla da sé. Base tra il power e l’heavy metal anni Ottanta, riproponendo famosissimi brani del genere ed un testo demenziale rende ogni canzone una divertente parodia. Il fiore all’occhiello della band è “Giorgio Mastrota”: basta questo per infiammare il pubblico. La canzone con protagonista il re delle televendite, infatti, è il loro più grande successo: il video conta oltre due milioni di visualizzazioni su YouTube.

Tirando le somme possiamo confermare la fortissima presenza scenica dei Nanowar of Steel. Sulla musica il giudizio è differente. C’è un attento sia dietro ogni singolo arrangiamento sia nella ricerca di un testo ironico che si sposi con le melodie. Le risate sono assicurate.

 

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.