CronacheNewsNews in evidenza

Il “giustiziere” di Piazza Bonadies a Catania, fra protesta e vandalismo

Il “giustiziere” di Piazza Bonadies a Catania, fra protesta e vandalismo.

“Attenzione pericolo di caduta dei rami degli alberi di Piazza Bonadias“: questa la didascalia dei cartelli affissi sugli alberi di Piazza Bonadies:

Ma questi manifesti non sono isolati, anzi sembra che gli stessi stiano alla base di una protesta contro sindaco, consiglieri comunali e componenti delle municipalità.

I manifesti sono stati affissi anche sulle ringhiere e sul lavatoio:

“Grazie al sindaco di Catania e alla giunta comunale per aver

  • Lasciato Piazza Bonadies al buio
  • Trascurato gli alberi che coprono la visuale alle abitazioni e ai negozi
  • Abbandonato lo storico lavatoio

Cosa fanno gli otto consiglieri comunali residenti a Cibali?
La loro presenza è solo al momento del bisogno durante le elezioni…”

es La Fontana Imbrattata (Fonte www.sottoilcielorossazzurro.it)
Catania Piazza Bonadies La Fontana Imbrattata (Fonte www.sottoilcielorossazzurro.it)

Accuse dunque ai politici locali per la luce che manca, per  gli alberi che non vengono potati e per gli atti vandalici. Va ricordato che a Piazza Bonadies la crescita degli alberi ha modificato in maniera inesorabile il tessuto urbano. Nello specifico molte tubature sono state distrutte dalle radici, col risultato che in caso di pioggia la piazza si allaga.

Accanto all’abbandono della piazza, dunque, esiste un problema allagamento per la zona.

Inoltre, una delle particolarità di questa piazza sta nel fatto che essa rientra nel territorio di due municipalità (3ª Circoscrizione Borgo Sanzio e 4ª Circoscrizione Centro San Giovanni Galermo – Trappeto – Cibali) elemento che probabilmente incide sulla semplicità di alcune procedure burocratiche.

La piazza, snodo fondamentale per il capoluogo etneo, diventa ingestibile quando gioca il Catania, questo a testimonianza della centralità di un luogo che versa nel degrado più assoluto.

Il gesto dei manifesti comunque non è stato accolto a braccia aperte dalla comunità dei social network: molti hanno chiesto di fermare l’autore partendo dal presupposto che anche imbrattare una piazza con dei manifesti contribuisce allo svilimento dell’arredo urbano.

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.