fbpx
CronachePrimo Piano

Il caso Corso Sicilia arriva al Senato

Il senatore Gibiino chiede l'istituzione di un commissariato alla Fiera

Il degrado di Corso Sicilia arriva i nomi senato dove Vincenzo Gibiino (Forza Italia) presenterà un’interrogazione per chiedere che venga istituito un commissariatodi polizia in zona.

“La città di Catania, – scrive Gibiino – in ragione della peculiare collocazione geografica, sta affrontando, più di altre realtà territoriali, i disagi derivanti dalle migrazioni di popolazioni provenienti dall’Africa e dall’Asia.
l’assoluta imprevedibilità delle dimensioni di tale fenomeno ha trovato la città e le istituzioni locali del tutto impreparate ad affrontare la situazione di emergenza attraverso scelte che, da un lato, tenessero conto della necessità di una razionale distribuzione sul territorio cittadino della popolazione immigrata e, dall’altro, fossero in linea con il piano di sviluppo urbanistico e di riqualificazione sociale dei singoli quartieri cittadini;
in assenza dei sopraindicati indispensabili accorgimenti politici, la città di Catania assisterebbe inerme alla scelta delle popolazioni migranti di inurbarsi, con i propri usi e costumi, nella zona di perimetro alla centralissima arteria cittadina del ” Corso Sicilia”;
Corso Sicilia si sviluppa dal centro storico della città, e lo stesso secondo la volontà politica della comunità locale, per come espressa dal piano regolatore di Catania, doveva costituire il suo cuore economico pulsante”.

Il senatore sottolinea i gravi fatti accaduti alla fiera ad Agosto dove  italiani ed ex  extracomunitari diedero vita ad una rissa che solo il caso ha voluto, non ci siano stati feriti. La zona, sottolinea inoltre, è oggetto di abusivismo e vendita di prodotti contraffatti, oltre che di prostituzione e spaccio di stupefacenti.

“a causa della cattiva gestione dell’emergenza “immigrazione”, i residenti, i commercianti e i lavoratori di Corso Sicilia hanno subito un deciso peggioramento del livello della qualità della vita. In particolare, è oramai impossibile girare con tranquillità nel quartiere senza il timore costante di subire azioni delittuose da parte di criminali e vagabondi, e’ gravemente peggiorata la situazione igienico-sanitaria, la quiete e la tranquillità pubblica sono praticamente inesistenti”.

Insomma, una situazione che ha portato alla fuga di residenti e soprattutto di investimenti economici al centro citta.

“Considerando il fatto che l’unico presidio di polizia è quello Centrale e che lo stesso versa i nomi uno stato di grave carenza di personale” il senatore Gibiino chiede che si provveda ” con la massima urgenza, alla istituzione nella città di Catania di un Commissariato di Polizia ” Fiera / Corso Sicilia”, con una dotazione di organico sufficiente a ripristinare nel quartiere legalità , ordine e sicurezza”

 

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button