Cronache

Una mattina all’IISS Benedetto Radice di Bronte, l’alternanza scuola lavoro di qualità

È stata una bella esperienza. Così i ragazzi dell’IISS Bendetto Radice di Bronte hanno commentato il percorso di ASL appena concluso e curato dalla società di consulenza aziendale e internazionalizzazione di impresa di Caltagirone Expandya S.r.l.

Non sembra che il parere dei ragazzi sia stato influenzato dalla presenza del Dirigente scolastico, prof.ssa Maria Pia Calanna e dei docenti delle classi 3A e 3B che hanno partecipato al percorso.

L’ALTERNANZA SCUOLA LAVORO

I progetti di alternanza devono essere inseriti all’interno del piano triennale dell’offerta formativa e valutati dai singoli consigli di classe. Tutti gli studenti dei licei devono, nel corso del secondo biennio e dell’ultimo anno, portare a termine 200 ore di alternanza, mentre gli studenti degli istituti tecnici e professionali 400 ore. Inoltre, a partire dall’anno scolastico 2018/2019 all’esame di Stato gli studenti sono valutati sulla base della loro esperienza di alternanza.

COME FUNZIONA UN PERCORSO DI ALTERNANZA SCUOLA LAVORO

Nel caso specifico, il percorso di ASL seguito dagli studenti nasce da un’idea di Elisa Fazio, socia dell’azienda di site buider Flazio S.r.l., che ha sponsorizzato il percorso regalando ai primi tre classificati l’accesso alla versione Pro dei siti internet realizzati durante gli incontri.

I VINCITORI

I primi tre classificati sono stati: Gabriella Falanga, Samuele Sangani e Samuele Greco di 3A e 3B. I vincitori, oltre all’accesso alla versione Pro del sito, hanno ricevuto dei gadget offerti dall’imprenditore Brischetto Giuseppe. Il percorso è stato curato dalla società Expandya Srl,

I PROSSIMI APPUNTAMENTI

L’IISS Bendetto Radice è stato selezionato per prendere parte ad altri due percorsi di ASL che l’azienda Expandya ha offerto grazie ad un contributo della CCIAA di CT-Rg e SR.

E.F.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.