fbpx
PoliticaPrimo Piano

Casapound: “Ignazio La Russa, miserabile pezzo di m..”

Lo strano caso di Pierluigi Reale

Il vicepresidente di Casapound Italia Andrea Antonini sbotta sulla sua bacheca facebook: “Questo miserabile pezzo di merda”, riferendosi a Ignazio La Russa ritratto nella foto allegata al suo post, “ha dichiarato di avere un sondaggio nel quale Cpi sarebbe al 0,4%.”, come se il dato fosse tanto surreale. “Considerando che la sua degna compare (Giorgia Meloni, ndr) ha appena dichiarato che votare per Cpi è come votare per M5S o PD, vi chiedo. Ma quanta paura avete? E la risposta giusta è una sola. Mai abbastanza.”

Se queste sono le reazioni ai sondaggi, è chiaro che i veri timori risiedono in chi non vuole ammettere la reale possibilità di una miserabile sconfitta. E non solo perché lo dicono i sondaggi, ma perché gli estremisti, tanto a destra quanto a sinistra, non piacciono agli italiani. Esiste solo una minoranza rappresentata da persone il cui spessore culturale non riesce ad arrivare alla sufficienza.
A dimostrazione, i commenti al post che ci riserviamo di riportare anzitutto perché Ignazio La Russa come Giorgia Meloni non hanno bisogno di avvocati difensori, e poi perché questo giornale non sarà mai portatore di simili e vergognose volgarità.

Ma una cosa va detta perché evidentemente i vertici e quei quattro elettori di Casapound ignorano o non tengono conto: lo strano caso di Pierluigi Reale, candidato alla presidenza della Regione Sicilia lo scorso novembre, e coordinatore provinciale di Casapound Catania. Già nel 2012 provò la scalata nelle istituzioni candidandosi non con un partito di centro destra ma, badate bene, Cantiere Popolare a sostegno di Valeria Sudano, poi transitata nel PD.
Da bravo soldatino, oggi condivide il post del vicepresidente. Lui che, una volta “trombata” tutta la sua lista, ha candidamente confessato a Mario Barresi per “La Sicilia” del 15 novembre, di avere sostenuto la candidatura di Giancarlo Cancelleri, quindi indirizzando la preferenza al M5S.

Adesso. Dal momento in cui la realtà dei fatti è questa, è plausibile ipotizzare che, non avendo la certezza di superare lo sbarramento – e considerati i precedenti dei rappresentanti di Casapound – , il loro bacino elettorale possa transmigrare nel grande raccoglitore pigliatutto che è il M5S? Gli elettori che si professano di Destra dovrebbero stare bene attenti alle imposture.

 

 

Tags
Mostra di più

Debora Borgese

Non ricordo un solo giorno della mia vita senza un microfono in mano. Nata in una famiglia di musicisti da generazioni, non potevo non essere anche io cantante e musicista. Ma si registrano nomi di rilievo anche tra giornalisti e critici letterari, quindi la penna è sempre in mano insieme al microfono. Speaker radiofonica per casualità, muovo i primi passi a Radio Fantastica (G.ppo RMB), fondo insieme a un gruppo di nerd Radio Velvet, la prima web radio pirata di Catania e inizio a scrivere per Lavika Web Magazine. Transito a Radio Zammù, la radio dell'Università di Catania, e si infittiscono le collaborazioni con altre testate giornalistiche tra le quali Viola Post e MuziKult. Mi occupo prevalentemente di politica, inchieste, arte, musica, cultura e spettacolo, politiche sociali e sanitarie, cronaca. Diplomata al Liceo Artistico in Catalogazione dei Beni Culturali e Ambientali - Rilievo e restauro architettonico, pittorico e scultoreo, sono anche gestore eventi e manifestazioni, attività fieristiche e congressuali. Social media manager e influencer a detta di Klout. Qualche premio l'ho vinto anche io. Nel 2012, WILLIAM SHARP CONTEST “Our land: problems and possibilities, young people’s voices” presentando lo slip stream “I go home. Tomorrow!” Nel 2014, PREMIO DI GIORNALISMO ENRICO ESCHER: mi classifico al 2° posto con menzione speciale per il servizio sulla tecnica di cura oncologica protonterapica e centro di Protonterapia a Catania. Nel 2016, vince il premio per il miglior programma radiofonico universitario 2015 "Terremoto il giorno prima. Pillole di informazione sismica" al quale ho dato il mio contributo con il servizio sul terremoto in Irpinia. Ho presentato un numero indefinito di eventi musicali, tra i quali SONICA di Musica e Suoni, e condotto dirette radiofoniche sottopalco per diverse manifestazioni musicali come il Lennon Festival, moda e concorsi di bellezza. Ho presentato diversi libri di narrativa e politica, anche alla Camera dei Deputati. Ho redatto atti parlamentari alla Camera, Senato, Assemblea Regionale Siciliana e mozioni al Comune di Catania. Vivo per la musica. Adoro leggere. Scrivo per soddisfare un bisogno vitale. La citazione che sintetizza il mio approccio alla vita? Dai "Quaderni di Serafino Gubbio operatore" di L. Pirandello: "Studio la gente nelle sue più ordinarie occupazioni, se mi riesca di scoprire negli altri quello che manca a me per ogni cosa ch'io faccia: la certezza che capiscano ciò che fanno".

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker