CronacheGiudiziariaNeraNews in evidenzaPalermo

“I soldi li abbiamo giocati al lotto”, il furto a Don Puglisi dopo l’omicidio

 

Palermo-A rivelarlo ai magistrati di Caltanissetta è stato il pentito di Cosa Nostra Gaspare Spatuzza; per sbancare al Lotto, ha deciso di puntare sui numeri di targa della motocicletta di uno dei mafiosi.

Dopo l’omicidio di padre Puglisi, ucciso dalla mafia il 15 settembre 1993, Gaspare Spatuzza ha confermato quanto dichiarato da Salvatore Grigoli.

Il denaro è stato preso dal borsello di padre Puglisi per simulare la rapina dopo l’omicidio.
A quanto pare i soldi sarebbero stati utilizzati per giocare al lotto e la successiva vincita sarebbe poi stata suddivisa.

L’accaduto, riportato dal Giornale di Sicilia, è stato rinvenuto da Spatuzza durante un confronto con il nuovo collaborante Cosimo D’Amato (il pescatore che trovò il tritolo per la strage di Capaci).

Il pentito avrebbe riferito che quei soldi non erano stati rubati, che fossero maledetti e che avessero deciso di investirli con Cosimo Lo Nigro. Li avevano giocati la lotto e la vincita era stata divisa. I numeri giocati corrispondevano alla targa di una moto.

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.