BenessereLifeStyle

I benefici del ridere

Pare che il vecchio detto “una mela al giorno tolga il medico di torno” necessiti di una integrazione: per limitare al massimo ogni rischio ci vogliono anche alrisatemeno 10 minuti di risata quotidiana.

Esiste, difatti, una scienza, la gelotologia, che studia la risata e le emozioni positive al fine di migliorare la qualità della vita, diminuire l’ansia, stress e dolore.

Di fronte ad una battuta divertente o ad una scena comica, il riso ha l’effetto di un vero e proprio massaggio sul corpo. La contrazione del diaframma stimola fegato, milza, stomaco e intestino. Rilassa i muscoli e anche il viso, il collo, le braccia, l’addome. Nel cervello entra in azione la dopamina, un neurotrasmettitore capace di generare una sensazione di piacere.

In definitiva, un minuto di riso irrefrenabile equivale a 45 minuti di relax: perché privarsene?

 Ridere per alleviare il dolore.

In ambito medico si parla, da un po’ di anni, di risata terapeutica. Gli ormoni liberati quando ridiamo ci dinamizzano al massimo e attenuano la sensazione di dolore. Il riso aumenterebbe, quindi, la soglia di sofferenza.

Se gli effetti benefici del ridere sono così tanti ed rilevanti quando siamo in buona salute, ancora di più lo diventano quando siamo malati, magari ricoverati in ospedale, e risultano ancora più influenti se i pazienti sono bambini.1906678_robin_williams

E’ ormai stato sperimentato che la terapia del sorriso, nata negli anni ’70 e arrivata “alla ribalta” soprattutto grazie al film ispirato al medico americano Hunter “Patch” Adams (interpretato da Robin Williams) che fu uno dei primi ad affrontare il tema della terapia della risata, possa alleviare le sofferenze fisiche e psicologiche, dalle più leggere alle più serie, e porti gioia e spensieratezza ai bimbi in ospedale.

Oggi si contano a decine gli istituti italiani che utilizzano la “terapia del sorriso”.

 Il riso agisce sul sistema immunitario.

Alcuni ricercatori sostengono anche  che quando ridiamo gli anticorpi contenuti nella saliva aumenterebbero e si sarebbe quindi meno vulnerabili alle infezioni come il raffreddore, ad esempio.

Inoltre, altri studi hanno dimostrato che il senso dell’umorismo ed il riso diminuiscono i rischi di malattie cardiovascolari, come l’infarto. Ridere può, ancora, far cessare una crisi di asma provocando un rilassamento muscolare delle fibre lisce dei bronchi, per azione del sistema parasimpatico. Per coloro che soffrono di enfisema, ridere, provocando l’aspirazione dell’aria, migliora l’insufficienza respiratoria. Si può anche affermare che il riso ha un ruolo di prevenzione dell’arteriosclerosi. Ridere possiede, inoltre, una funzione depurativa dell’organismo ed espellendo anidride carbonica permette un miglioramento delle funzioni intestinali ed epatiche. Ridere combatte anche la stitichezza perché provoca una ginnastica addominale che rimette in moto l’apparato digestivo.

In generale, dunque, il riso riduce lo stress e le tensioni.

La funzione sociale del riso.yoga-della-risata-quali-benefici_3177

Non c’è nulla di più espressivo della risata di un collega o di quella di uno sconosciuto per strada. Il riso diviene, quindi, un vero e proprio collante sociale.

Per gli psicologi è essenziale saper ridere di noi stessi, per ricordarci che non si è sempre perfetti. Saper ridere, dunque, per essere più a nostro agio e per moderare il nostro ego di tanto in tanto.

Perché attraverso una sana risata si possano avere questi benefici effetti è importante ridere con l’altro e non dell’altro e ridere è uno dei mezzi più sani per affrontare meglio le frustrazioni e le problematiche della vita. I problemi, anche i più seri, non vengono negati ma si possono approcciare in una maniera diversa, e un po’ di autoironia permette di ridimensionare i vissuti e affrontare gli eventi della quotidianità per ciò che “realmente” sono.

Il riso in conclusione va consumato senza moderazione, perché come dice il proverbio: ridere fa buon sangue!

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.