fbpx
CronachePrimo Piano

Hostess con la febbre, attivato biocontenimento all’aeroporto di Catania

Nel pomeriggio di ieri, domenica 2 agosto, l’USMAF, Ufficio di sanità marittima, aerea e di frontiera del Ministero della Salute, ha attivato la procedura di biocontenimento per un’hostess del volo Ryanair. Il volo, FR 05517, proveniva da Milano Malpensa..

La procedura è scattata su richiesta da parte del comandante in seguito al manifestarsi di forte mal di testa e febbre. I medici USMAF hanno portato l’hostess all’interno della sala arrivi extra Schengen dell’Aeroporto di Catania, uno dei tre aeroporti sanitari del Paese, dove è stata sottoposta a controlli ulteriori. Successivamente, la Croce Rossa ha trasportato la donna su mezzo in alto biocontenimento del Ministero della Salute, all’ospedale Garibaldi centro per altri accertamenti.

Il test sierologico effettuato ha dato esito negativo. L’hostess  è ricoverata in osservazione, in attesa dell’esito del tampone che arriverà oggi in mattinata.

SAC ha immediatamente avviato la sanificazione delle aree all’interno delle quali è transitata la donna. Sanificato anche l’aereo dove ha volato la donna. Attivate precauzionalmente anche le procedure di identificazione dei passeggeri del volo per il successivo contact tracing, in caso l’assistente di volo risultasse positiva al Covid 19.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker