fbpx
CronachePrimo Piano

“Ho votato a mia insaputa”, Striscia torna sul caso dell’anziana

Nuovi elementi nella puntata andata in onda ieri sera

La vicenda ha fatto il giro del web, passato di bocca in bocca il nome del deputato regionale dem Luca Sammartino (presunto favorito dai voti procacciati nella casa di riposo per anziani Maria Regina di Sant’Agata Li Battiati) e attirato l’attenzione della stampa nazionale. Così, Striscia La Notizia torna sul caso dell’anziana disabile che – secondo quanto denunciato dai figli – avrebbe votato a sua insaputa.

Dalla puntata mandata in onda ieri sera sul programma di Canale 5, sono emersi nuovi elementi. La Procura di Catania ha avviato un’indagine per i reati di corruzione elettorale e falso, al momento contro ignoti, perché l’anziana signora è “inabile alla firma”, come attestato anche sulla carta d’identità avrebbe votato.

Eppure, la sua firma appare nella richiesta per votare. Ma com’è possibile che una persona immobilizzata da tre anni abbia posto quella firma? E chi ha richiesto la sua tessera elettorale? È Enzo, il figlio della signora che ha denunciato tutto, a dichiarare che la madre non avesse la tessera elettorale. Così, è andato a chiedere spiegazioni all’ufficio elettorale dove gli è stato risposto che “la tessera è stata richiesta da un signore della struttura con una delega”. Ma delega firmata da chi? Non si sa.

Anche stavolta gli inviati di Striscia, Stefania Petix e il bassotto, si sono recati a vuoto presso la casa di riposo di Sant’Agata Li Battiati per chiedere spiegazioni. Nessuna risposta. “Eppure almeno alla Magistratura dovranno spiegarlo” termina il servizio di Striscia con la promessa di continuare a indagare sulla vicenda.

I riferimenti tragicomici al personaggio cinematografico di Cetto La Qualunque sono inevitabili. Adesso toccherà spiegare all’opinione pubblica, ai familiari dell’anziana donna e a tutto l’elettorato cos’è accaduto, a favore e per volere di chi. Tante domande restano ancora aperte e a dare le rispose sarà certamente la Procura della Repubblica.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker