fbpx
Sport

Guida al prossimo avversario: Spezia

Non c’è un attimo di tregua per il Catania, che in questo mese di marzo sarà chiamato ad un autentico tour de force, gli uomini di Marcolin se vorranno tirarsi fuori dai bassifondi della classifica dovranno ragionare partita per partita a cominciare dalla  sfida di domani che vedrà al Massimino i rossazzurri battagliare contro lo Spezia. I liguri, con 42 punti, rappresentano l’ottava forza del campionato. Nonostante un vistoso calo rispetto al girone d’andata, chiuso al quarto posto, la squadra del tecnico Bjelica occupa l’ottava posizione, l’ultima utile per poter disputare i playoff. Match, dunque, complicato per gli etnei contro una formazione in grado di rifilare nell’ultimo turno, alla Pro Vercelli, ben 5 reti. La squadra del presidente Volpi, è una vera e propria “multinazionale” del calcio con giocatori provenienti da numerosissime nazioni: Argentina, Spagna, Montenegro, Bosnia, Croazia, Uruguay, Serbia. Spesso nel corso del campionato, si è rimproverato alla società etnea di aver puntato erroneamente, in un campionato difficile come quello cadetto, su calciatori stranieri. Il campionato di alto livello dello Spezia dimostra che il requisito per vivere un campionato da protagonisti in serie B non è di certo la nazionalità ma la voglia di lottare per la maglia che si indossa (cosa che non si è avvertita tra gli argentini del Catania). Lo Spezia in trasferta ha conquistato 16 dei suoi 42 punti, frutto di 4 vittorie, 4 pareggi e 7 sconfitte; 12 le reti realizzate, lontano dallo stadio stadio Alberto Picco, sulle 37 totali, 15 quelle subite sulle 30 totali. Il bottino nelle ultime cinque partite è di due vittorie (entrambe casalinghe contro Modena e Pro Vercelli), un pari (esterno contro il Carpi) e due sconfitte (contro Perugia e Virtus Entella, entrambe lontano dalle mura amiche). Si tratta di una squadra molto veloce, in grado di far male al proprio avversario sfruttando rapide ripartenze grazie a giocatori brevilinei come Brezovec, Catellani e Giannetti; i tifosi rossazzurri lo sanno bene, fu in quella partita allo Stadio Alberto Picco, in cui i liguri schiantarono il Catania per 3-0, che probabilmente i supporters rossazzurri cominciarono a capire che la stagione degli etnei in realtà non sarebbe stata la cavalcata vincente che qualcuno in società aveva troppo frettolosamente prospettato al mondo intero.

Osservato speciale, tra le file spezzine, è Andrea Catellani, ex rossazzurro. La società del presidente Pulvirenti ha dimostrato più volte di non credere nel calciatore, ritenendolo non all’altezza, non solo in serie A, ma anche quest’anno in serie B. La classifica marcatori smentisce in maniera impietosa le scelte societarie, Catellani con 11 reti è uno degli attaccanti più profilici dell’intero campionato.

Esulta_21_Catellani6-H131108224542

All’andata fu autore di una splendida prestazione, con due gol e un assist, e c’è da scommettere che vorrà ripetersi davanti al suo ex pubblico. La sensazione è che sicuramente il calciatore sarebbe stato utile alla causa rossazzurra in questa travagliata stagione, al pari di Moretti (ceduto scelleratamente da Cosentino che probabilmente nemmeno lo conosceva) reduce dalla doppietta siglata al Bologna e regista della cavalcata vincente del Vicenza di Marino. Il centrocampista, avrebbe rappresentato nell’attuale rosa etnea, priva di centrocampisti di qualità, un “unicum”. Tra le fila dello Spezia, occhio anche al centrocampista Bakic, gran tiratore. Accanto a lui sulla linea mediana ci sarà Brezovec, centrocampista con il fiuto per il gol e autore di 7 assist vincenti in questa stagione. Fortunatamente per il Catania, sarà assente l’attaccante Nenè per infortunio, autentica bestia nera per i rossazzurri. Il tecnico Bjelica non potrà contare anche su De las Cuevas. Torna a disposizione invece il difensore Bianchetti, dopo aver scontato la squalifica.

 

 

 

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker