fbpx
NewsPolitica

Grillo: Dalla Sicilia nati Andreotti e Berlusconi e ora gridate bene per me

Comincia Italia 5 Stelle a Palermo con Beppe Grillo che esplode sul palco e si riprende il suo movimento nato, come dice lui più volte, dalla gastrite cronica che lo affligge e che non lo fa dormire.

Quando ormai la gastrite di Grillo si è avoluta in urcera il comico ritratta e diventa nuovamente politico perchè dal capoluogo siciliano strilla a squarcia gola «sono rientrato».

Il movimento 5 stelle ha perso un punto e mezzo, lo ricorda il padre dei grillini in apertura della grande manifestazione  «malgrado la merda che ci hanno buttato addosso un punto e mezzo non è un cazzo, vuol dire che i giornali li leggiamo solo noi e che tutti il resto degli italiani se ne sbatte».

E poi Grillo rilancia il suo Vaffa «io voglio che voi ripensate a come ci sentivamo con i primi vaffanculo, noi dobbiamo ripristinare quel sentimento lì, in quelli che arrivano adesso».

C’è un rimprovero non troppo velato ai siciliani «voi palermitani siete peggio di me, dite che io grido ma oggi a Ballarò mi avete urlato addosso che mi volete bene. Siete un isola stana, siete un’isola ma non lo siete, siete autonomi e no ma chi cazzo siete? E poi nasce tutto da qui: Andreotti è nato qui, lo avete votato voi; Berlusconi pure» e al pubblico che non reagisce bene risponde «E la Sicilia del 61 a 0? – ammutolisce la sua platea e poi la tranquillizza con la voce del perdono –  ma è passato».

Beppe Grillo apre e chiude la prima delle due giorni della manifestazione palermitana. Grida, ammonisce, ironizza, canta persino ma al contempo invita alla sobrietà e rilancia il regolamento che sarà votato dopo Italia 5 stelle «ho cercato di dividere il politico dal comico perché la vostra visione era quella. È vero, avevo fatto un passo di lato, ma adesso sono tornato, e l’ho fatto per rimanerci».

Mostra di più

Fabiola Foti

38 anni, mamma di Adriano e Alessandro. Giornalista da 20 anni, può testimoniare il passaggio dell'informazione dal cartaceo al web e, in televisione, dall'analogico al digitale. Esperta in montaggio audio-video e in social, amante delle nuove tecnologie è convinta che il web, più che la fine dell'informazione come affermano i "giornalisti matusa", rappresenti una nuova frontiera da superare. Laureata in scienze giuridiche a Catania ha presentato una tesi in Diritto Ecclesiastico. Ha lavorato per: TRA, Rei Tv, Video Mediterraneo, TeleJonica, TirrenoSat, Giornale di Sicilia. Regista e conduttrice del format tv di approfondimento Viaggio Nella Realtà. Direttore di SudPress per due anni. Già responsabile Ufficio Stampa per Società degli Interporti Siciliani e Iterporti Italiani. Già responsabile Comunicazione e Social per due partiti. Attualmente assistente parlarmentare con mansioni di Ufficio Stampa presso il Parlamento Europeo. Fondatore della testata online L'Urlo.

Potrebbe interessarti anche

Back to top button