fbpx
FoodLifeStyleNews in evidenza

Granita: una specialità tutta siciliana

La granita un rito tutto siciliano, un patrimonio di sapori, tradizioni e storia. Si narra che le sue origini siano da far risalire alla dominazione araba, e più precisamente le sue origini derivino da una bevanda araba chiamata sherbet, bevanda ghiacciata aromatizzata con succhi di frutta o acqua di roseche i Siciliani  impararono ad apprezzare durante l’epoca della colonizzazione araba sull’isola. Mantenendo questa origine la granita siciliana tradizionalmente si preparava usando la neve raccolta sull’Etna o sugli altri monti siciliani (Nebrodi, Peloritani, Iblei) durante l’inverno, e che veniva poi stivata nelle apposite nivieri in pietra, all’interno di grotte naturali per mantenere una temperatura fresca, poi in estate veniva prelevato il ghiaccio formatosi per essere poi grattato e ricoperto di sciroppi di frutta o di fiori. La granita negli anni ha mantenuto la sua freschezza soprattutto contro l’afa dei mesi più caldi, è stata esportata in altre città meridionali, sino a Roma dove viene servita con il nome di grattachecca.  Ma fate attenzione, nulla a che veder con il sorbetto o simili, la granita siciliana è unica: un dolce di una consistenza liquido semi-congelato, un po’ granuloso e cremoso allo stesso tempo,  preparato con acqua, zucchero e un succo di frutta o altro ingrediente tra i più diffusi quella alla mandorla, al pistacchio, al caffè o al cacao.

Da Love Bakery & Cafè ad Acireale un’ampia scelta di gusti di granita artigianale e fresca, con ingredienti di altissimo livello, vi aspettano per una colazione tipicamente siciliana, per un pranzo alternativo, come è solita abitudine nei giorni più caldi per i siciliani, per una merenda, o per un momento goloso e di evasione. In alternativa potete aggiungere piccole quantità di granita di limone per creare variazioni del tè freddo, mentre la granita di caffè aggiunta al caffè freddo per ottenere il cosiddetto “mezzofreddo” siciliano, sostituisce il classico caffè espresso nelle afose giornate estive.

Ancora una volta la tradizione  lascia il segno e se in passato la granita era accompagnata da pane fresco e croccante, negli anni è stato sostituito dalla tipica brioscia siciliana preparata con pasta lievitata all’uovo e dalla forma a base semisferica sormontata da una pallina chiamata tuppu o coppola. 

Molto sono i gusti della granita siciliana e cambiano da zone a zona, sino a poter segnare una mappa geografica e golosa seguendo la tradizione che vede il territorio Catanese privilegiare il gusto al pistacchio originario di Bronte, alla mandorla, la famosa minnulata catanese, cioè mandorlata, su cui si versa un goccio di caffè caldo, ed i gusti alle frutta: gelsi neri, pesca, fragola, mandarino, ananas. Mentre se nel Messinese e nelle Isole Eolie la scelta di gusti è analoga a quella catanese, con la prevalenza di limone, fragola, pesca e caffè, tuttavia la composizione è diversa: leggermente più dolciastra la granita messinese, viceversa più tendente all’aspro quella catanese-siracusana. Invece nel Siracusano la granita universalmente diffusa in tutti i bar è sopratutto quella alla mandorla, ma nella versione con mandorla grezza, ovvero tritata senza rimuovere la pelle marrone dopo la sgusciatura, il colore e il sapore sono unici. Infine in provincia di Ragusa, in particolare nel modicano, è famosa per la particolare granita di mandorla abbrustolita, a questa si affianca la granita trapanese al gusto di gelsomino e di gelsi neri.

Da non perdere ad Acireale il festival Nivarata dedicato a “il rito della Granita Siciliana” artigianale, attivo dal 2012 ha aperto le porte anche ai gelatieri provenienti dalle diverse parti della Sicilia , finanche gelatieri italiani ed esteri, che fanno gustare al pubblico delle granite speciali, create appositamente per l’evento. Le granite in concorso durante i giorni del festival, che si svolge annualmente tra maggio e giugno, vengono infatti gustate e giudicate dal pubblico e da una giuria tecnica di qualità costituita da nomi illustri del settore. Un’occasione speciale per assaggiare tutti i gusti possibili e decretare il vostro personale gusto preferito.

Mostra di più

Giada Condorelli

Un incrocio di razze, culture e religioni, fa di me una curiosa cronica. Padre siculo normanno, da Lui eredito creatività ed amore per l'arte in tutte le sue forme. Madre libica di origine armena, da Lei eredito la forza di volontà ed il valore dell'arricchimento reciproco. Una Laurea in Politica e Relazioni Internazionali, un matrimonio d'amore, un Blog e infiniti sogni. Del multitasking ho fatto una filosofia di vita. Appassionata di moda senza esserne schiava, beauty addicted, amante del healthy food, per necessità, con mise en place chic! Foto e lifestyle sono parte integrante delle mie giornate...Pinterest ed Instagram la mia ossessione. Riesco a trovare la bellezza in ciò che vedo e la positività in ciò che accade. "L'eleganza è la sola bellezza che non sfiorisce mai" ( Audrey Hepburn )

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button