EventiLifeStyleMusicaNews in evidenza

Gli Sugarfree in concerto al Palazzo della Cultura di Catania

Il concerto si terrà venerdì 8 settembre

Tre catanesi con la musica pop nel sangue pronti a calcare il palcoscenico del Cortile Platamone: sono gli Sugarfree, con la loro performance che si colloca nel terzo appuntamento della grande stagione musicale “Rassegna CLASS CLUB Estate 2017”, organizzata da Inside Produzioni con la direzione artistica di Giuseppe Costantino Lentini.

Il gruppo, dopo ben 13 anni dall’ultimo concerto nella Città Etnea, si esibirà venerdì 8 settembre alle ore 21.30 al Palazzo della Cultura di Catania.

Il concerto sarà aperto dagli Isteresi, la band del rock ennese; un dinamico quintetto formato da Andrea Colaleo, Lorenzo Trovato, Mario Branciforte, Mario Fiorello e Francesco Argento, che con il loro genere rock-pop alternativo e vagamente “progressive”, promette di scaldare il Cortile Platamone con basso, chitarra, batteria e voce.

Un grande ritorno a Catania per gli Sugarfree, città in cui la band si forma nel 2000, nella quale però, per svariate ragioni, non si esibiscono da ben 13 anni.

E se è vero che l’attesa aumenta il desiderio, i fan sono già elettrizzati e col biglietto in mano. Infatti, nel corso di una conferenza stampa tenuta dalla band all’interno della sala conferenze del Palazzo della Cultura di Catania lo scorso lunedì, gli Sugafree svelano davanti a fan, curiosi, tv e giornalisti, alcune anticipazioni dell’imminente concerto oltre a presentare in anteprima il loro nuovo singolo dal titolo “Non basta stare insieme”.

Una band che vanta un importante bagaglio di esperienze, belle ma anche difficili, con momenti di profondo cambiamento.

Gli Sugarfree cavalcano l’onda del successo con i brani che li rendono celebri, come “Cleptomania” e “Solo lei mi dà”, per poi mettere in stand-by il loro percorso. Matteo Amantia, in cerca di nuovi stimoli, si cimenta come solista pubblicando un album composto da 11 tracce; un progetto che racchiude le sfumature musicali che gli appartengono da sempre, dal rock anni 70-80, al pop, dalla musica psichedelica ed elettronica fino al blues e al dark, raccontando con parole e note passioni, paure, riflessioni, sogni, e rancori. Anche Giuseppe Lo Iacono, batterista della band e Carmelo Siracusa, bassista, continuano il loro percorso musicale pubblicando ben due album. Ma tre è il numero perfetto per gli Sugarfree e nel 2015 ricominciano a camminare insieme, più forti che mai e con il successo di sempre, con i brani “Le tue favole” e “Ti amo a Milano”, che segnano il ritorno di Matteo, voce storica della band.

L’ultimo brano, “Non basta stare insieme”, nasce da un’idea del terzetto e dal talento di Beppe Stanco, autore del testo. Un brano parla delle ipocrisie e dei rapporti sociali ed affettivi che spesso si basano sull’apparenza, sulla convenienza e sulla superficialità. Attraverso il testo, gli Sugarfree, si rivolgono con tono di sfida alle figure e ai rapporti di ogni giorno, come il partner, il capo-ufficio o un parente. In particolare, il ritornello sottolinea che non basta la presenza fisica “per stare bene insieme”, che si tratti di un rapporto di amore o di amicizia.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.