fbpx
CronacheMultimediaNewsNews in evidenza

Gli occhi del mondo su Catania. Arrivano i superstiti al porto, contestazioni e passerelle VIDEO e FOTO

IL NOSTRO SPECIALE

La conferenza stampa del Procuratore Salvi / Se abbiamo già dimenticato Charlie / Il giorno del lutto / Tra i 700 e i 950 nel barcone della morte / Mare Mostrum, il video documentario tra politici, barconi e morti

 

mohammed ali malek
mohammed ali malek

Sono arrivati poco prima della mezzanotte al porto di Catania a bordo della nave della Guardia Costiera “Gregoretti” i 27 superstiti della tragedia di questo fine settimana. Tra loro 2 presunti scafisti, arrestati su ordine della Procura di Catania guidata dal dott. Giovanni Salvi. Si tratta di Mohammed Alì Malek, di nazionalità tunisina e di anni 27, comandante dell’imbarcazione ed un membro dell’equipaggio, Mahmud Bikhit, di nazionalità siriana, di anni 25. Il comandante è stato fermato per i delitti di naufragio colposo, omicidio colposo plurimo e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina; il componente dell’equipaggio solo per quest’ultimo reato. Si provvederà delle prossime ore a chiedere al giudice la convalida dei provvedimenti cautelari.

mahmud bikhit
mahmud bikhit

Ad attenderli nel porto etneo oltre a centinaia di giornalisti provenienti da ogni parte del mondo anche la Rete Antirazzista che con un presidio permanente ha voluto manifestare la contrarietà all’attuale legislazione. Gli attivisti sono poi riusciti a consegnare dei mazzi di fiori ai superstiti. Per il governo era presente il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio che ha sottolineato come questa volta l’Europa dovrà dare risposte concrete alle domande dell’Italia. La presenza del ministro è stata contestata da alcuni attivisti. Ecco il video racconto di questa notte al porto di Catania.

[gmedia id=50]

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker