fbpx
CulturaLifeStyleNews in evidenzaTeatro

Catania con Silvio Laviano diventa Glam

Una zattera di legno in un mare di lava, così si presenta Glam City allo spettatore del teatro Piscator dal 28 al 30 aprile.

9788883091964_0_240_0_0In una iduzione teatrale del romanzo di Trischitta, con la regia di Nicola Alberto Orofino e il patrocinio di Arcigay e Arcigay Catania, Silvio Laviano rappresenta la sua Glam City tesa nella sua statica dinamicità, c’è tutto l’amore per quella Catania Buttana e l’odio per quella Milano del sud la cui unica rivoluzione sessantottina è stata quella di destra, quella della cementificazione del vulcano in cui tra belle ville con piscina e alberghi alla moda si consuma la tragedia di una drammaticità beffarda e ironica.

18118590_1968329123455468_6860646932654380777_nLaviano racconta non solo la storia di Gerry Garozzo, trasformista catanese degli anni settanta che con tutta la spavalda sfacciataggine sa di essere nato per brillare fuori dal ghetto di via delle finanze che la Catania bene ha creato per nascondere le sue vergogne; l’attore scolpisce nella sua stessa carne la voglia di rivalsa, la forza e l’orgoglio che riesce a trasformare perfino un funerale nel carnevale di Rio.

18119461_10213420013003703_8228982711804224555_nOttima prova, Glam City, spettacolo coinvolgente, drammaturgia che forse mette troppa carne al fuoco disorientando lo spettatore che il regista Orofino ha saputo dosare tra oggetti di scena, luci e riflessi, tirando le somme in un finale che per semplicità ed effetto scenico parla direttamente alla pancia dello spettatore.

In fondo Catania non è proprio questo? Una schizofrenia isterica che sovrappone volti, vite che intreccia esperienze, tragedia e farsa.

In questo Silvio Laviano ha saputo con maestria incarnare non solo Gerry Garozzo ma tutta la sua Glam City superba, sfacciata, terribile, buttana odiata e rifugio insopportabile su cui morire crocifisso sotto gli occhi di tutti in un monologo in cui l’attore ha saputo, immobile e nel silenzio, superbamente, tirar fuori il suo naturale, incredibile talento.

Tags
Mostra di più

Alfredo Polizzano

Siciliano di nascita in un tempo indefinito, libraio eclettico ha fatto della curiosità la sua ragione di vita e della bellezza la sua guida. Due grandi passioni professionali, i libri e il teatro, in cui la vita è l'eterno presente di un tempo che non è mai stato ma che sarà per sempre.

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.