fbpx
NewsPolitica

Giro di valzer per D’Agostino. Lascia l’UDC, era stato eletto con l’MPA

“Non ho mai creduto che i partiti fossero dei fini ultimi e delle scelte assolute” è questa parte centrale del messaggio dell’On. Nicola D’Agostino con cui cambia partito per l’ennesima volta. Eletto all’Assemble Regionale Siciliana con il Movimento Per l’Autonomia di Raffaele Lombardo contro Crocetta, poi traghettato con l’UDC a sostegno di Rosario Crocetta e adesso lascia la formazione democristiana per restare democristiano.

In un altro passaggio della missiva aperta affidata all’eco di Facebook Nicola, come ama farsi chiamare da tutti, dichiara “le scelte nazionali non mi convincono per il futuro, quelle regionali stanno penalizzando il nostro territorio” vale a dire che Crocetta non è più da sostenere, apertamente almeno, e che a Roma stanno facendo il solito casotto e che probabilmente in Sicilia arrivano meno delle mollichine anche per colpa di un Partito Democratico lottizzato tra CGIL e gli isterismi di Crocetta.

Nicola cambia per l’ennesima volta, ma mantiene il consenso. Di fatto è l’artefice dell’elezione di un giovane consigliere comunale a sindaco di Acireale, cosa che non gli era riuscita cinque anni fa quando si spese in prima persona.

Traghetterà nel gruppo misto, ma queste sono questioni di contabilità parlamentare e sarebbe molto riduttivo rimanere schiavi di questi ragionamenti. Quello che sicuramente sta avvenendo è che il “bravo” Nicola sta piazzando, per usare il glossario di risiko, tanti “carri armatini” nei vari comuni dell’hinterland, comprese le formazioni di Catania Futura, Aci Sant’Antonio Futura, Aci Catena, ecc. oltre ovviamente la roccaforte Acireale con il comandante in seconda Roberto Barbagallo.

Insomma aspettiamoci qualsiasi cosa, ma non aspettiamoci una mossa falsa. Lui è Nicola D’Agostino, mica uno del PD.

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker