fbpx
Primo PianoSport

Catania, attesa per il ripescaggio. La società denuncia Fabbricini per abuso d’ufficio

Il Collegio di Garanzia del Coni deciderà sul format del campionato cadetto e su tutti i ricorsi ancora in sospeso. Tutti gli scenari possibili

Il 7 settembre è arrivato. Il B-DAY del calcio italiano, il giorno del verdetto, una giornata attesa da diverse settimane dai tifosi del Catania per l’eventuale ripescaggio in BPresso il Salone d’Onore del Coni, a Roma, ci sarà l’udienza del Collegio di Garanzia del Coni, la “Cassazione” dello sport italiano. Inizio alle ore 12.00.

Cosa potrà accadere durante l’udienza al Coni? Di tutto e di più. Per quanto riguarda la decisione della Corte Federale d’Appello sui criteri di ripescaggio in Serie B, i giudici potranno solamente limitarsi ad appurare la legittimità dell’operato del giudizio di secondo grado.

Per quanto concerne, invece, gli altri ricorsi, quello sulle delibere dell’assemblea di Lega B (sulla riduzione da 22 a 19) e quelle del commissario straordinario Figc potranno entrare nel merito. Nel caso in questione il Collegio di Garanzia è chiamato a obbligare la FIGC a reintegrare l’organico della B: da 19 si passerebbe a 22 con il ripescaggio di tre squadre.

Successivamente la Federazione si occuperebbe di stilare la graduatoria dei ripescaggi (già esistente con Catania, Novara, Siena, Ternana, Pro Vercelli e Virtus Entella ripescabili) e poi la Lega B dovrebbe procedere a modificare i calendari.

Prima la discussione sul format, poi quella sul ripescaggio

Prima si tratteranno i temi riguardanti il format del campionato, poi quello sui criteri dei ripescaggi.

Tante sono le domande che gli appassionati tifosi del Catania e no si pongono: è legittimo che la Lega B ottenga dalla FIGC (rappresentata dal commissario straordinario Roberto Fabbricini), la riduzione del format da 22 a 19 squadre con il blocco dei ripescaggi.

Corretto e legittimo che una decisione di competenza del Consiglio Federale venga assunta dal commissario poco prima della cerimonia dei calendari. Ultimo, ma non meno importante: Fabbricini poteva sostituire il Consiglio Federale per il caso in questione?

Una volta dibattuto sulla questione del format, si passerà a quella sul ripescaggio delle tre squadre. Tribunale Nazionale Federale e Corte Federale d’Appello potevano o meno legittimamente discutere del ricorso presentato dal Novara sui criteri di ripescaggi? Il Novara non poteva impugnare la norma che prevedeva una preclusione ritenuta ingiusta?

Se sarà confermato il format a 22 squadre, saranno stabiliti i criteri d’accesso alla graduatoria dei ripescaggi e ordinato alla FIGC di pubblicare la graduatoria stessa in base a quanto deliberato dal Coni.

Ripescaggio Catania, la composizione del Collegio di Garanzia del Coni

Ai sensi dell’art 54 del Codice della Giustizia Sportiva (CGS) e dell’art. 12-bis dello Statuto del Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI), il Collegio di Garanzia dello Sport costituisce, principalmente, l’organo di giustizia sportiva di ultimo grado.

Il Collegio di Garanzia si articola in quattro sezioni giudicanti e una sezione consultiva; a ciascuna di esse è preposto un Presidente di sezione.

Il ricorso al Collegio di Garanzia dello Sport è preordinato all’annullamento delle pronunce che si assumono viziate solo da violazione di specifiche norme.

Il Collegio di Garanzia del Coni, presieduto da Franco Frattini, in Sezioni Unite, sarà composto dai presidenti delle 5 sezioni che lo compongono. Dunque, oltre a Frattini ci saranno: Mario Sannino, Attilio Zimatore, Massimo Zacchero, Virginia Zambrano e Dante D’Alessio.

Ci sarà da battagliare in sede di udienza con il Collegio, Per il Catania ci saranno gli avvocati Chiacchio, Tedeschini, Gitto e Reitano.

Il Catania denuncia Fabbricini per abuso d’ufficio

Intanto il Catania si muove anche dal punto di vista penale.

A Roma è stata presentata presso la Procura della Repubblica una denuncia-querela per abuso d’ufficio contro il commissario straordinario della Figc, Roberto Fabbricini.

Nell’esposto si punta il dito contro Fabbricini e contro “coloro che dovessero avere concorso con lo stesso, per averlo istigato nella perpetrazione del reato di abuso di ufficio”.

Per il Catania la modifica delle “norme organizzative”, ha permesso di fatto la creazione di “un girone di sole 19 squadre invece delle 22 previste dal format originale della Serie B”.

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button