fbpx
LifeStyle

Giochi da tavolo aspettando la mezzanotte

E dopo i vari tormentoni cosa fare a Capodanno, cosa preparare come menù di fine anno, cosa indossare per la notte dell’ultimo dell’anno, siamo giunti al 31 Dicembre. Se alcuni decidono di aspettare la mezzanotte in piazza attorniati dalla folla, altri in qualche locale tra cenone animazione e dancing, in molti decidono di passare il capodanno a casa, tra parenti e amici, in una atmosfera intima ma non per questo meno festosa.

Ecco, allora qualche idea originale su come aspettare la mezzanotte in casa, una su tutte i giochi in scatola o anche detti giochi da tavolo. Un amore intramontabile quello per i passatempi che abbiamo imparato ad apprezzare fin da quando teneri bambini, e con i quali continuiamo ad intrattenerci con altrettanto divertimento, magari proprio insieme ai più piccoli di casa. Restano di fatto un regalo sempre gradito, da fare a farsi, e da tirar fuori in occasioni come queste, in occasioni di feste, dove il trascorrere del tempo in modo semplice creativo interattivo è supportato dal piacere di stare insieme e di sfidarsi col sorriso. Ed è così che le feste di Natale regalano tempo per stare in casa in compagnia della famiglia e degli amici più cari, sono anche il periodo dell’anno in cui si ha più possibilità per giocare a carte, al Mercante in Fiera, a Tombola, o magari rispolverando proprio i grandi classici giochi da tavolo, su tutti il Monopoly: il gioco dei record che in 80 anni è stato ripropoposto in tante versioni diverse e tutte attuali. La più nuova è il Monopoly Giro del Mondo alla quale si affianca l’ultimissima lanciata per l’uscita di Star Wars.

Ma questo non è l’unico gioco in scatola che potete utilizzare aspettando la mezzanotte: per gli amanti della strategia tra i grandi cult resta il Risiko, mentre se preferite sfidarvi a colpi di cultura generale Trivial Pursuit sarà perfetto per mettere alla prova la vostra sete di sapere, in una nuova versione con 1200 domande a cui trovare risposta. Cluedo: tra indagini e interrogatori,  per gli appassionati di gialli e delle gesta di Sherlock Holmes. Indovina Chi: ha gli occhi azzurri? E la barba? Porta gli occhiali o il cappello? Che ricordi! È stato lanciato negli anni ‘80. Saltinmente : chi di voi non ha mai giocato, carta e penna alla mano, a “nomi, cose e città”? Questa è la versione in scatola. In tre minuti bisogna scrivere il maggior numero possibile di parole che iniziano con la stessa lettera. Non importa se vini famosi o grandi compositori: l’importante è trovare la risposta più originale. Taboo: il gioco delle parole proibite. Una corsa contro il tempo per riuscire a dirne una o esprimere un concetto senza pronunciare le parole “vietate”. Maggiore è l’affinità con i propri compagni, più alte sono le probabilità di vincere.

Tags
Mostra di più

Giada Condorelli

Un incrocio di razze, culture e religioni, fa di me una curiosa cronica. Padre siculo normanno, da Lui eredito creatività ed amore per l'arte in tutte le sue forme. Madre libica di origine armena, da Lei eredito la forza di volontà ed il valore dell'arricchimento reciproco. Una Laurea in Politica e Relazioni Internazionali, un matrimonio d'amore, un Blog e infiniti sogni. Del multitasking ho fatto una filosofia di vita. Appassionata di moda senza esserne schiava, beauty addicted, amante del healthy food, per necessità, con mise en place chic! Foto e lifestyle sono parte integrante delle mie giornate...Pinterest ed Instagram la mia ossessione. Riesco a trovare la bellezza in ciò che vedo e la positività in ciò che accade. "L'eleganza è la sola bellezza che non sfiorisce mai" ( Audrey Hepburn )

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi Anche

Close
Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.