fbpx
CronacheSenza categoria

Giarre, 59enne nascondeva armi e munizioni

I Carabinieri della Stazione di Macchia di Giarre hanno incarcerato, con l’accusa di detenzione abusiva di armi e munizioni, Alfio Russo, un 59enne del luogo.

L’uomo, tuttavia, era già tenuto d’occhio dalle autorità competenti, con il sospetto di detenzioni di armi non registrate e ad uso privato.

Inoltre, tra le armi da fuoco rinvenute, alcune, appaiono costruite o perfezionate artigianalmente I militari giunti presso l’abitazione del 59enne sita in via Filippo Meda, hanno invitato l’uomo a fornirgli spontaneamente quanto si credeva potesse avere ma il sospettato ha fornito solo un fucile. Ha motivato la presenza dell’arma dichiarandolo «un cimelio di famiglia».

La bugia dell’uomo non ha retto alla perquisizione da parte delle Forze dell’Ordine che hanno rinvenuto numerose altre armi e altrettanti fucili per uso caccia. Numerosissime, inoltre, le munizioni e le ricariche rinvenute nel magazzino dell’uomo.

Le armi non risultano censite in alcuna banca dati. Pertanto verrano inviate al R.I.S. dei Carabinieri di Messina per opportuni accertamenti.

Alfio Russo è stato condotto presso il penitenziario di Piazza Lanza, Catania.

G.G.

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button