fbpx
LifeStyleMoroboshi Life Style

Giappone, le donne e il divorzio

Il 1873 è un anno di svolta per i diritti delle donne giapponesi, è l’anno in cui viene sancito il diritto al divorzio per entrambi i sessi. Prima di allora una legge detta shitisyutsu elencava sette motivi per cui l’uomo poteva divorziare dalla moglie:
1. Non ubbidiente ai suoceri
2. Tradimento
3. Gelosia
4. Malattia
5. Sterilità
6. Spettegolava
7. Rubava

MatrimonioAl giorno d’oggi il divorzio diventa come la conclusione di un rapporto di lavoro, i due si separano sciogliendo il contratto. I modi per reagire sono i più diversi, non tutti scoppiano in lacrime e segnano la fine della loro vita, anzi ormai viene vista come una conquista di libertà e come un nuovo inizio. Dalla Korea proviene il nuovo trend dei festeggiamenti, con tombe adatte per le fedi nuziali, feste a tema con tanto di torta dove uno dei due partner butta giù dall’ultimo anello della torta l’altro e perfino una riunione dei parenti dove festeggiare come se fosse un nuovo matrimonio e dare l’annuncio del divorzio imminente.

Un terzo dei matrimoni in Giappone si scioglie e nella maggior parte dei casi la donna ha la tutela dei figli. Una percentuale più bassa è data dagli uomini che sono restii a versare gli assegni familiari. Se il divorzio è consensuale i tempi di attesa sono davvero brevi e gli ex-coniugi si concordano sulla cifra da ricevere per il mantenimento. Mentre quelli non consensuali devono passare dalla commissione del Tribunale delle famiglie che inizialmente tenta una riconciliazione tra i due soggetti della vicenda.labimg_640_plandivparty_movon_340

Perché si divorzia?
1. Per incompatibilità del carattere
2. Non si va d’accordo con i suoceri
3. Violenze domestiche da parte del marito.

Purtroppo a causa della cara vita della Nazione una donna con il solo sussidio per madri single vede il suo tenore di vita precipitare. Il compenso è stato dimezzato a 360 euro circa ( 42.370 yen) mensili a causa dell’alto numero di richieste dovuto ai divorzi e alle casse dello stato sempre più vuote.
Sembrano dati non lontani dai nostri, e voi cosa ne pensate?

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker