fbpx
GiudiziariaPrimo Piano

Gettonopoli Acireale, inchiesta archiviata

Per il giudice non esiste alcun peculato

È stata archiviata l’inchiesta per la presunta Gettonopoli al Comune di Acireale. A disporre l’archiviazione, il presidente della sezione Gip del Tribunale di Catania, Nunzio Sarpietro. Per l’inchiesta erano indagati 18 consiglieri per truffa e peculato.

L’indagine, partita dopo la denuncia del Movimento 5 stelle, vedeva un danno erariale di 350mila euro, ed era stata aperta dalla Procura di Catania che aveva poi sollecitato l’archiviazione del fascicolo e il proscioglimento degli indagati. Il Gup aveva rigettato la richiesta e disposto un’udienza camerale, che si è conclusa con il proscioglimento.

Per il giudice “non può prospettarsi il reato di peculato” e “le commissioni itineranti” per “quanto singolari” sono “ammesse dal regolamento comunale” per “una verifica sul campo di quello che succede nella città” e quindi sono da “considerare legittime, sia pure ai limiti del consentito”.

Sulle “riunioni lampo” delle commissioni comunali il Gup rileva che “fanno sorgere sospetti di illiceità”, ma “trattandosi di poche sedute con dette connotazioni, si può ritenere il fatto di poco rilievo”.

Il Comune, infine, ha cambiato la prassi di pagare gettoni ai consiglieri che partecipavano a sedute che venivano interrotte per mancanza del numero legale. Su questo tema, osserva il Gip Sarpietro, ci sono “elementi di sospetto” che “possono indurre a legittimi giudizi negativi di carattere etico sulla gestione della Cosa pubblica, ma non a un giudizio di responsabilità penale”.

Pertanto il procedimento, conclude il Gup, “deve essere archiviato in relazione alla posizione di tutti gli indagati”. “Soddisfazione” per la sentenza del Gip è stata espressa dal collegio di difesa composto dagli avvocati Luca Blasi, Angelo Casto, Piero Continella, Enzo Di Mauro, Nino Garozzo, Giuseppe Lo Faro, Micaela Menzella, Fabrizio Seminara, Sergio Seminara Giampiero Torrisi e Fabrizio Siracusano.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button