fbpx
Nera

Gettata di cemento sulla sabbia di San Lorenzo

Una gettata di cemento armato direttamente sulla sabbia della spiaggia di San Lorenzo a Noto. Il nucleo provinciale del Corpo Forestale della Regione Siciliana, diretto dal commissario Angelo Rabbito, ha disposto il sequestro dell’intera area del lido Agua beach e denunciato a piede libero per violazione urbanistica e violazione del vincolo paesaggistico il titolare della società.

Il titolare, secondo gli uomini della Forestale, avrebbe avanzato la richiesta di ammodernamento e ampliamento della struttura in legno che si trova a circa 30 metri dalla battigia e la documentazione, apparentemente in regola, aveva ottenuto il via libera dall’ufficio tecnico del Comune di Noto. Dopo l’autorizzazione, però, il cantiere era stato arretrato di circa 40 metri dalla battigia, spostando di fatto il lido, avviando la costruzione della struttura con una base di cemento armato di circa 150 metri quadrati, modificando quindi in maniera irreversibile lo stato dei luoghi, soggetti a vincolo paesaggistico.

Dalle verifiche sono emersi gravi errori da parte del tecnico, tra questi la destinazione d’uso che, sulla carta, risultava “civile abitazione” quando non poteva essere tale per uno stabilimento balneare. Adesso il titolare dovrà ripristinare interamente lo stato dei luoghi.

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button