fbpx
Cronache

Gestiva una “centrale di spaccio” a soli 20 anni. Arrestato con il complice

2 kg di marijuana all’interno di una “centrale dello spaccio” protetta dalle telecamere a Librino riconducibile ai catanesi Salvatore Catania di anni 20 e Isidoro Distefano di anni 39, entrambi arrestati con l’accusa di spaccio e detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

Grazie ad una breve ma proficua attività info-investigativa, i militari hanno potuto individuare una centrale dello spaccio in via San Jacopo, nel popoloso quartiere di Librino. Constatato dai militari infatti un flusso continuo di individui che, dopo aver parcheggiato l’autovettura in strada, si recavano all’interno del palazzo, per poi uscirne dopo qualche minuto.

Compresa le dinamiche dell’attività illecita posta in essere dal duo, si è deciso di fare irruzione nell’immobile, sorprendendo il 20enne sul pianerottolo posto al primo piano con in mano una busta di plastica contenente 93 dosi di marijuana. Mentre il complice se ne stava seduto in cucina ad osservare uno schermo lcd che trasmetteva in diretta le immagini catturate dalle telecamere installate sul perimetro esterno della palazzina.

Procedendo alla perquisizione dell’abitazione, i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato 740 euro in contanti, alcune dosi di marijuana nascoste dentro una “casa delle bambole”, le telecamere collegate ad un DVR e ad una centralina e 2 Kg di marijuana.

Gli arrestati, in attesa delle determinazioni dell’Autorità Giudiziaria, si trovano relegati agli arresti domiciliari.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker