fbpx
NewsPolitica

Gentiloni e Crocetta a Catania, tra scissioni e nuovi movimenti

Incontri più o meno segreti, convegni, kermesse, caos, fibrillazioni e visite istituzionali -non manca nulla!- tengono alta l’attenzione sulla politica regionale. Il Partito democratico, parecchio in affanno, sta facendo i conti sia con la scissione appena avvenuta-anche se le ripercussioni nell’isola non sembrano significative- sia con le primarie per la scelta del segretario del partito. Se la scissione ha il sapore di un regalo fatto a Renzi, le elezioni primarie invece fanno pensare ad una vera e propria resa dei conti.

A Catania, la tensione all’interno del Partito Democratico è esplosa nella due giorni dedicata al tesseramento. I deputati renziani sostengono che, per motivi ancora da chiarire, sia stata negata la possibilità di tesserarsi a tante persone e puntano il dito contro i “Baroni” del Partito. Questa vicenda evidenzia in maniera chiara le fibrillazioni interne al PD.

Sarà invece la volta di Crocetta a Catania, per inaugurare la sede del suo movimento #ripartesicilia. Non è facile capire cosa stia pensando veramente l’attuale Presidente della Regione; da mesi sostiene di volersi ricandidare, ma c’è chi pensa invece ad una mossa ideata da Crocetta per rimanere in gioco al fine di incidere su alleanze e strategie future.

Sabato a Catania è attesa la visita istituzionale del Presidente del Consiglio dei Ministri Paolo Gentiloni. Alle quindici e trenta sarà ricevuto dal Sindaco del capoluogo etneo e, dopo le formalità di rito, sicuramente Bianco e Gentiloni parleranno di politica e di segreteria del partito, dove Gentiloni spera di tornare con la promessa del Sindaco di Catania di sostenere Matteo Renzi.

Sul fronte centrodestra nei giorni scorsi a Roma, in una cena organizzata dal Senatore Antonio D’Alì, si sono ritrovati allo stesso tavolo alcuni big azzurri siciliani ed esponenti centristi, ma su cosa si siano detti nessuno ancora si sbottona.

Da attenzionare è il forte consolidamento su tutto il territorio regionale di un progetto civico che da mesi sta entusiasmando tantissimi siciliani. Entusiasmo che è frutto di credibilità e comprovate capacità ampiamente riconosciute. Forse è proprio quello che servirebbe alla Sicilia.

Ma di questo ne parleremo-sempre in anteprima- nei prossimi giorni…

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button