fbpx
GiudiziariaNews

Gdf arresta due esponenti del clan Brunetto

Catania – La Guardia di Finanza di Catania ha tratto in arresto, in esecuzione dell’ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte diAppello di Catania, Attilio Amante, 53 anni, e Rosario Argiri Carrubba, 54 anni, entrambi appartenenti alla famiglia mafiosa dei Brunetto, per i reati di associazione di stampo mafioso ed estorsione

 Attilio Amante veniva indicato quale “guardaspalle” del boss Paolo Brunetto, nonchè gestore dell’azienda trasporti Ambra Transit; Rosario Argiri Carrubba risultava amministratore, sempre per conto dei Brunetto, della società Cosma Costruzioni di Mascali.
Tali aziende erano utilizzate dal boss Brunetto per riciclare i soldi provenienti da usura, estorsione e traffico di droga.
Il provvedimento, rappresenta l’epilogo della lunga vicenda giudiziaria scaturita dall’operazione “Little Brown” eseguita dai finanzieri del Nucleo Polizia Tributaria di Catania nel gennaio 2008, e che ha sancito la condanna definitiva – a seguito di inammissibilità del ricorso presentato dai suddetti imputati alla Suprema Corte di Cassazione – alla pena della reclusione a 8 anni e 11 mesi per Attilio Amante e a 6 anni e 10 mesi per Rosario Argiri Carrubba.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button