fbpx
Primo PianoSanitá

Garibaldi, incarichi dei Primari facenti funzione scaduti da circa sei mesi. Illegittimi?

Un altro macigno potrebbe piombare da un momento all’altro sulla testa di Giorgio Santonocito, ex Direttore Generale, oggi commissario dell’ARNAS Garibaldi in attesa del suo trasferimento all’ASP di Agrigento.

Dopo la segnalazione recapitata all’Anac e l’esposto presentato in Procura da Codacons per l‘incarico da 40 mila euro conferito nel 2015  a Valentina Scialfa come medico esterno e prorogato nel 2016, Santonocito è imputato insieme all’ex direttore amministrativo Giovanni Annino, all’ex direttore sanitario Anna Rita Mattaliano, e l’allora dirigente del settore Affari Generali Gaetana Bonanno.

Adesso, nuove ombre sulle quali fare luce potrebbero riguardare il bando del 12 maggio 2017. “Avviso di selezione interna per soli titoli per il conferimento incarichi di sostituzione delle posizioni apicali ex art. 18 CCNL 08.06.2000 e s.m.i.”. Vale a dire dei facenti funzione di primario.

Il bando e la durata degli incarichi.

Una volta scadute le sostituzioni precedentemente conferite, risultavano vacanti e disponibili diversi incarichi di direzione dell’ARNAS Garibaldi.

Dodici per l’esattezza: Chirurgia Generale ad indirizzo Oncologico, Medicina e Chirurgia d’accettazione e d’urgenza, Malattie Apparato Respiratorio, Pediatria. Poi ancora Oftamologia, Medicina trasfusionale, Urologia, Medicina Interna, Chirurgia Vascolare P.O. “Garibaldi Nesima”, Radiodiagnostica P.O. “Garibaldi Centro”. Infine, Direzione Medica di Presidio P.O. “Garibaldi Centro” e Direzione Medica di Presidio P.O. “Garibaldi Nesima”.

Gli incarichi conferiti sulla base della procedura indicata nel bando, avrebbero dovuto avere una durata di sei mesi, rinnovabili fino a un massimo di dodici mensilità. Dopodiché, nel caso in cui non fosse risultato possibile espletare nuove procedure concorsuali nei tempi previsti, indicava un nuovo bando.

Il commissario Santonocito nel documento ribadiva inoltre che l’incarico dei prescelti non poteva essere ulteriormente prorogato oltre l’anno, come del resto stabilisce la normativa sugli incarichi di sistema complessi quali le direzioni generali, amministrative, sanitarie, ospedaliere, dipartimentali. Tuttavia, potevano presentarsi al nuovo bando di cui si sarebbe tenuto comunque conto della nuova valutazione in graduatoria.

In prorogatio, sulla parola.

I primari facenti funzione continuano a ricevere gratificazioni di ruolo e soprattutto economiche a incarico scaduto, stando a quanto riportato dalle nostre fonti e dalle date della delibera del bando.

Il paradosso è che il commissario Santonocito, di fatto, contraddice se stesso. Indica nella delibera del bando che il suo rinnovo è fissato entro l’anno successivo quando invece oggi permette che vengano proseguiti gli incarichi dei vincitori del bando scaduto, contravvenendo alle normative vigenti (art. 2, CCNL 08.06.2000 e s.m.i.) che prevedono una nuova graduatoria allo scadere dell’incarico con decorrenza annuale.

[Foto in evidenza by Cataniamedica.it]

 

Tags
Mostra di più

Debora Borgese

Non ricordo un solo giorno della mia vita senza un microfono in mano. Nata in una famiglia di musicisti da generazioni, non potevo non essere anche io cantante e musicista. Ma si registrano nomi di rilievo anche tra giornalisti e critici letterari, quindi la penna è sempre in mano insieme al microfono. Speaker radiofonica per casualità, muovo i primi passi a Radio Fantastica (G.ppo RMB), fondo insieme a un gruppo di nerd Radio Velvet, la prima web radio pirata di Catania e inizio a scrivere per Lavika Web Magazine. Transito a Radio Zammù, la radio dell'Università di Catania, e si infittiscono le collaborazioni con altre testate giornalistiche tra le quali Viola Post e MuziKult. Mi occupo prevalentemente di politica, inchieste, arte, musica, cultura e spettacolo, politiche sociali e sanitarie, cronaca. Diplomata al Liceo Artistico in Catalogazione dei Beni Culturali e Ambientali - Rilievo e restauro architettonico, pittorico e scultoreo, sono anche gestore eventi e manifestazioni, attività fieristiche e congressuali. Social media manager e influencer a detta di Klout. Qualche premio l'ho vinto anche io. Nel 2012, WILLIAM SHARP CONTEST “Our land: problems and possibilities, young people’s voices” presentando lo slip stream “I go home. Tomorrow!” Nel 2014, PREMIO DI GIORNALISMO ENRICO ESCHER: mi classifico al 2° posto con menzione speciale per il servizio sulla tecnica di cura oncologica protonterapica e centro di Protonterapia a Catania. Nel 2016, vince il premio per il miglior programma radiofonico universitario 2015 "Terremoto il giorno prima. Pillole di informazione sismica" al quale ho dato il mio contributo con il servizio sul terremoto in Irpinia. Ho presentato un numero indefinito di eventi musicali, tra i quali SONICA di Musica e Suoni, e condotto dirette radiofoniche sottopalco per diverse manifestazioni musicali come il Lennon Festival, moda e concorsi di bellezza. Ho presentato diversi libri di narrativa e politica, anche alla Camera dei Deputati. Ho redatto atti parlamentari alla Camera, Senato, Assemblea Regionale Siciliana e mozioni al Comune di Catania. Vivo per la musica. Adoro leggere. Scrivo per soddisfare un bisogno vitale. La citazione che sintetizza il mio approccio alla vita? Dai "Quaderni di Serafino Gubbio operatore" di L. Pirandello: "Studio la gente nelle sue più ordinarie occupazioni, se mi riesca di scoprire negli altri quello che manca a me per ogni cosa ch'io faccia: la certezza che capiscano ciò che fanno".

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.