fbpx
LifeStyle

Gammazita: il nuovo volto dell’Etna Comics

Sarà la figura leggendaria di Gammazita il volto del manifesto della nona edizione dell’Etna Comics. 

Antonio Mannino, direttore dell’evento fieristico siciliano dedicato alla cultura pop, ha svelato oggi ai microfoni di SkyTg24 il nuovo manifesto dell’evento. Miti e leggende dell’Isola sono da sempre uno delle colonne portanti delle grafiche dell’evento. Dopo il paladino Uzeda e il cardinale mancato Eliodoro, ecco qui in tutta la sua sensualità un altro personaggio simbolo della tradizione popolare catanese.

Gammazita, il simbolo delle donne che lottano

Gammazita era una giovane donna siciliana vissuta alla fine del 1200. La sua bellezza era tale che ogni uomo subiva il suo fascino, innamorandosi di lei al primo istante. La giovane però era già promessa sposa e rifiutava prontamente le avances di ogni corteggiatore. Tra questi vi era un soldato francese, così ammaliato dalla sue forme da non arrendersi ai rifiuti. Così un giorno, mentre la ragazza si trovava al pozzo per prendere l’acqua, il soldato tenta di violentarla. Gammazita, per non cadere nelle grinfie dell’uomo, compie l’ultimo gesto disperato: si getta nel pozzo e muore.

La sapiente mano di Simone Bianchi, orgoglio italiano in casa Marvel, la immortala proprio in quel sacrificio.  Quel luogo a lei successivamente dedicato, custodirà la sua anima per sempre con l’acqua color ruggine e i segni di ferro rosso sulle pareti.

La storia di Gammazita non è stata scelta a caso: «La leggenda è attualissima. Questo fenomeno di corso e ricorso storico ci porta da una cronaca del 1200 agli eventi di qualche giorno fa. Gammazita è vista dai catanesi come esempio di donna forte come lo sono le donne siciliane: piene di orgoglio e di amor proprio che sono disposte a rinunciare alla propria vita pur di mantenere i propri principi».

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker