fbpx
News in evidenzaPolitica

G7: saranno “schedati” residenti e lavoratori per accedere a Taormina

Il 26 e 27 maggio prossimi Taormina accoglierà 7 tra i leader politici più importanti del mondo in occasione del G7; da tempo ormai la perla dello Jonio si prepara ad accogliere l’evento e tantissime sono state le indiscrezioni trapelate negli ultimi giorni; l’ultima, in queste ore è stata annunciata dal sindaco, Eligio Giardina che ha predisposto un servizio di controllo per il riconoscimento di chiunque si trovi all’interno di Taormina.

Il servizio che sarà attivo dal 22 al 27 maggio prevede che residenti e lavoratori siano in possesso di un tesserino per accedere alla città.

«Numerosi pass saranno messi a disposizione di cittadini e lavoratori» ha dichiarato Giardina. «Chi ne avesse bisogno può ritirarli presso la scuola “Vittorino da Feltre” di via Cappuccini o presso la nostra sede nella frazione di Trappitello, a partire da Venerdì 5 maggio dalle ore 9 fino alle ore 17».

Misure di sicurezza elevatissime quindi per garantire il tempestivo riconoscimento di chi sarà all’interno di Taormina in occasione del summit.

Continuano nel frattempo i preparativi per accogliere al meglio le delegazioni internazionali, tutta la città da giorni è in subbuglio e sta vivendo disagi vari per riuscire a farsi trovare pronta in tutto il suo splendore. «È sorta la necessità di chiudere subito Via Garipoli» ha spiegato l’assessore Salvo Cilona «è necessario eseguire alcuni lavori di messa in sicurezza del ponte della Madonnina, la strada dovrebbe essere riaperta nella mattinata di Sabato, tutto è parte di una serie di misure di sicurezza che vanno oltre la nostra autorità».

Sembra confermato che Donald Trump, presidente degli Stati Uniti d’America pernotterà in città, anche se la voce non è confermata dal “Belmond Grand Hotel Timeo”, la struttura che sembrerebbe essere stata prescelta per il soggiorno del presidente a stelle e strisce.

«Non sappiamo ancora nulla in merito» ci ha detto una portavoce del lussuoso hotel, tanto gentile quanto attenta a mantenere il massimo riserbo «non ci sono ancora state consegnate le liste coi nomi dei membri delle delegazioni da ospitare, in ogni caso noi, come tutti i principali hotel della città, abbiamo riservato un’intera area della nostra struttura per l’evento e chiaramente sono state già studiate eccezionali misure di sicurezza».

Il numero uno della Casa Bianca dovrebbe arrivare a Taormina nella tarda mattinata di venerdì 26 maggio per trattenersi sull’isola fino a Sabato pomeriggio, quando dovrebbe ripartire alla volta di Roma per un incontro con Papa Francesco.

 

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button