fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

Se potessi avere un G7 al mese

Qualcuno avrà detto al sindaco di Taormina che ad un certo punto – come in Walking Dead, avete presente? – una mandria di zombie possa irrompere nella sede del vertice e mordere Trump ai testicoli. Per questo avrà disposto la chiusura del cimitero nei giorni del G7. Contro il necroterrorismo senza se e senza ma.

 

cimitero

Al cimitero, qualche giorno fa, stava per finirci una povera disgraziata di cui le cronache locali non riportano le generalità. Stava percorrendo via Pirandello, zona Capo Taormina, quando nei pressi di un posto di blocco le sbanda lo scooter. Scambiata per terrorista, per poco non viene crivellata di colpi. Un clima di paranoia collettiva

taorminablog
Da “blogtaormina.it”

Sono stato a Taormina domenica scorsa. Girano più militari che residenti. All’ingresso di Porta Catania ti accolgono i commandos dell’esercito armati fino ai denti. Ti scrutano con sospetto, come fossi un kamikaze dell’Isis che tenta di farla franca. E poi un via vai di camionette e blindati che sembra di essere a Kabul.

 

g7 blocco

Il centro di Taormina, come testimonia una foto del giornalista Antonio Mazzeo, diventata virale su Facebook, è diventato una caserma a cielo aperto su cui sfilano colonne di soldati sotto gli occhi attoniti dei pochi turisti sopravvissuti all’assedio. Un clima di paranoia collettiva, roba da John le Carrè. Guardi quello che cammina accanto a te, tra le gradinate del Teatro Greco, per dire, e non sai bene se è della Cia, del Mossad o o della Stasi. Che ci fa in giacca e cravatta con questo caldo che spacca le pietre?

Foto Antonio Mazzeo
Foto Antonio Mazzeo

Ospedale chiuso. Scuole chiuse. Uffici chiusi.Per andare al supermercato a fare la spesa, racconta Dino Papale, avvocato e giornalista residente nel paese, devi fare la fila per due ore davanti al metal detector. Taormina in questi giorni è un posto in cui non entra niente e nessuno, nemmeno la democrazia.

Foto "La Sicilia"
Foto “La Sicilia”

Racconta Orazio Sorrentino, cittadino di Taormina: “Da oggi Taormina è di fatto militarizzata.
I taorminesi sono stati discriminati, ci sono quelli che possono accedere al centro della città, e quelli che no, una specie di decimazione.
I turisti sono scomparsi insieme agli artisti di strada, ai mendicanti, ai venditori di cianfrusaglie, ai bambini … è scomparso il quotidiano, in pratica nelle strade ci sono più militari che civili. Ho realizzato che per la prima volta mi sento ospite in casa mia.”

Foto Orazio Sorrentino
Foto Orazio Sorrentino

 

Nel frattempo, i coniugi dei sette grandi fuori dalle palle. Mandati a Catania a visitare il monastero dei Benedettini, sede dell’Università (che per l’occasione sospende l’attività didattica per tre giorni), e poi l’Etna. Assieme a Enzo Bianco, sindaco di Catania. Un castigo divino.

 

scienze

Ma non tutti i mali vengono per nuocere come ricorda qualche utente su Facebook. Che non sia questa, in effetti, la soluzione per risolvere i problemi infrastrutturali della Sicilia? Un G7 al mese?

grillo

Rimane solo un problema da risolvere: come far passare la cadillac di Trump tra le strette viuzze del Paese? Speriamo non le abbattano.

trump

Intanto sabato, giorno culminante del Vertice, sul Lungomare di Giardini, è prevista una grande manifestazione di protesta organizzata da un insieme di comitati e associazioni. Non mancate.

corteo

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button