fbpx
CronacheNews in evidenza

Furto, spaccio e ricettazione: tre fermi

Nella trascorsa nottata personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico ha tratto in arresto Chiarella Antonino (classe 1983), pluripregiudicato, per evasione nonché Riccioli Gianluca (classe 1992) e Sciro Manuele (classe 1996), entrambe incensurati, perché responsabili di furto aggravato in concorso e il Riccioli anche di ricettazione.

In particolare, alle ore 00.15 personale in servizio di volante, durante l’attività di controllo del territorio, transitando da via Roccaromana notava un individuo aggirarsi tra le auto in sosta, il quale, accortosi della presenza della pattuglia, tentava di dileguarsi velocemente ma veniva immediatamente bloccato e identificato per il suddetto Chiarella Antonino.

Dagli accertamenti esperiti emergeva che lo stesso era in atto sottoposto agli arresti domiciliari pertanto veniva tratto in arresto e su disposizione del P.M. di turno veniva rimesso in libertà, ripristinando la misura degli arresti domiciliari.

Alle ore 02.20 personale in servizio di volante, a seguito di segnalazione su linea 113, interveniva in via Trieste, ove venivano segnalati due individui intenti ad armeggiare sulle autovetture in sosta. Gli equipaggi confluivano immediatamente sul posto da direzioni diverse in modo da occludere ogni via di fuga riuscendo ad individuare i soggetti segnalati, mentre erano intenti ad armeggiare all’interno di un’autovettura.

Gli stessi, accortisi delle pattuglie, si davano alla fuga appiedati, disfacendosi di alcuni oggetti, e dopo un breve inseguimento venivano bloccati e identificati per i suddetti Riccioli Gianluca e Sciro Manuel.

A seguito della perquisizione personale gli stessi venivano trovati in possesso di 4 cacciaviti e di una torcia tascabile. Si appurava che gli oggetti di cui i malfattori si erano disfatti, un’autoradio e un profumo femminile, erano stati asportati da due autovetture in sosta in via Pola e in via Alcide De Gasperi, inoltre agli stessi avevano aperto e messo a soqquadro un’altra autovettura parcheggiata anch’essa in via Pola senza asportarvi nulla.

Approfonditi gli accertamenti con le perquisizioni presso i domicili dei due individui, si rinvenivano  presso l’abitazione del RICCIOLI nr.6 autoradio e nr. 2 amplificatori, che venivano sequestrati in quanto di sospetta provenienza furtiva, mentre aveva esito negativo la perquisizione presso l’abitazione dello Sciro.

Alla luce di quanto sopra il Riccioli e lo Sciro venivano tratti in arresto e il P.M. di turno sottoponeva il Riccioli alla misura degli arresti domiciliari mentre disponeva l’immediata liberazione dello Sciro.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button