fbpx
MotoriSport

Fuga Hamilton in Bahrain. Raikkonen finalmente podio

Non ha rivali in questo momento il campione del mondo Lewis Hamilton, che porta a casa la terza vittoria della stagione nella notte del deserto del Bahrain per la quarta gara dell’anno, seguito sul podio da uno strepitoso Kimi Raikkonen tornato finalmente nelle posizioni che contano. Terzo Nico Rosberg demoralizzato per il risultato della sua gara. Vettel quinto dietro la veloce Williams di Bottas.

Pronti e via, grandissima partenza della Ferrari con Vettel che tiene la scia di Hamilton e Raikkonen che conquista una posizione su Rosberg. Le due Ferrari tra le due Mercedes dopo la curva uno e grande euforia al muretto delle rosse. La festa dura poco però, la superiorità Mercedes si manifesta e Rosberg incalza in 4 giri prima il finlandese e poi il tedesco della Ferrari. Alla girandola dei pit stop, impostata sulle due soste, i tattici della rossa azzardano una strategia diversa tra le due vetture: gomma bianca (a mescola media) per Raikkonen e gialla (mescola morbida) per Vettel. Il Finlandese si trova subito bene con il pneumatico più duro mentre il tedesco fatica a tenere il ritmo delle Mercedes e complice qualche errore di troppo viene nuovamente superato da Rosberg precedentemente avanzato in classifica grazie alla sosta. Sorpasso “replay” per Rosberg su Vettel, con la sua Mercedes che parte da lontano sul rettilineo, apre il DRS e di forza entra allungando la staccata in curva uno, e con i dischi incandescenti dopo la grande frenata guadagna una posizione. Ancora le due Mercedes nelle prime due posizioni. Mentre Hamilton, gestendo la corsa, continua indisturbato a fare il ritmo, si va verso la seconda e ultima sosta ai box. A questo punto della gara  quando quasi 15 secondi separavano Rosberg da Raikkonen, il finlandese comincia la sua rimonta. Giro dopo giro Rosberg vede il gap con Kimi diminuire, quando nell’ultimo passaggio, il tedesco non regge alla pressione e va lungo prima del rettilineo con Raikkonen che gli restituisce il favore iniziale sorpassandolo e conquistando la seconda posizione. Dopo il secondo pit stop Vettel si ritrova quinto dietro a Bottas, e sfruttando il grande motore della sua Williams sul rettilineo, il finlandese eviterà il sorpasso da parte della Ferrari chiudendo la gara con un ottimo quarto posto.

Il campione del mondo sale in classifica a 93 punti, cominciando a costruire un bel vantaggio che somiglia a una piccola fuga, seguito dal compagno di squadra a 66. A una sola lunghezza Sebastian Vettel, in difficoltà e autore di una prova poco brillante oggi in Bahrain, mentre Raikkonen raggiunge quota 42. Finalmente un risultato positivo per il Finlandese. Entusiasmo manifestato a fine corsa anche dal Team Principal Ferrari Maurizio Arrivabene: “ sono contento per Iceman (Raikkonen) che in gara è una bestia, si meritava questo secondo posto, Vettel farà meglio alla prossima gara”.

Tags
Mostra di più

Andrea Lorenzini

Laureato in Scienze della comunicazione, con magistrale in Editoria e Giornalismo e votazione di 110/110 e lode presso l'università di Roma Tor Vergata. Appassionato di sport (che pratico in grande quantità), esperto di motori, mi occupo di comunicazione ma la vera passione è la scrittura. Il giornalismo in particolare lo considero "la pietra miliare della democrazia: il cane da guardia del potere". Sono amante della lettura, della buona compagnia e del vino, rosso e di qualità è meglio. Sogno nel cassetto? Reporter inviato, di sport ovviamente.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker