fbpx
EconomiaPrimo Piano

Fratelli Di Martino: un volume d’affari colossale per logistica, distribuzione, trasporti ed intrattenimento

Fratelli Di Martino: un volume d’affari colossale per logistica, distribuzione, trasporti e intrattenimento televisivo

In Sicilia una delle più grandi forze economiche – se non la più forte – è retta da Angelo Di Martino, e parte da Catania. Lo “zio Angelo”, classe 1943, regge le fila di un’impero su cui, confluiscono i fratelli, i figli ed i nipoti.

Il corpo centrale dell’attività dei Di Martino è gestito attraverso 4 società, il cui impianto assomiglia a quello di una bambola matrioska. Una srl improduttiva, come si evince leggendo l’ultimo bilancio, che amministra un’altra società a responsabilità limitata, e due società per azioni.

(leggi anche l’articolo Autoporto di Melilli: un fiume di finanziamenti pubblici per una cattedrale nel deserto)

Una srl, che non ha risorse finanziarie, a capo di tre potenze societarie

Nel 1972 viene costituita la F.lli Di Martino Srl, che ha per oggetto l’esercizio di attività finanziarie in Italia ed all’estero, attraverso:

  • l’assunzione di partecipazioni in società o enti aventi attività industriali, commerciali, immobiliari e finanziarie
  • l’acquisto, vendita e gestione di titoli di stato, azioni, obbligazioni, e quote sociali in genere
  • l’assunzione e/o concessione di mutui, finanziamenti, prestiti e impegni finanziari in genere, per conto proprio o in qualità di intermediari
  • la sottoscrizione di effetti cambiari e lo sconto degli stessi
  • il rilascio di fedeiussioni, avalli, garanzie in genere.

Il capitale sociale dichiarato è di 600.000 euro di proprietà, a vario titolo, di società semplici che fanno capo a 8 fratelli Di Martino: Carmelo Di Martino e Figli, Giambattista Di Martino e figli, Angelo Di Martino e Figli, Filippo Di Martino e figli, Salvatore Di Martino e figli, Sebastiano Di Martino e figli, Antonino Di Martino e figli, nonchè Angela Di Martino e Interlicchia Filippo (parente dei Di Martino).

La parte del leone la fanno Carmelo Di Martino, Angelo Di Martino e Antonino Di Martino. Presidente del Consiglio d’amministrazione è Angelo.

La società non ha dipendenti. L’ultimo bilancio depositato è del 2019. Non compare nessuna attività di guadagno. Il documento presenta indici di allert: nel conto economico il margine operativo lordo è un numero negativo a tre zeri: -97.071 € . E negli indici di redditività, l’incidenza della gestione non caratteristica è pari a: -44,47 %.

La gestione operativa, da quanto si evince in questo bilancio, non genera ricchezza. Il flusso di cassa operativo che permette di stimare le risorse finanziarie disponibili è negativo.Ma la società è titolare socio unico: della F.LLI Di Martino Spa, della Comer Sud Spa e della Comer Sud srl. In questa maniera i fratelli, i figli ed i nipoti sono tutti titolari, ma il grande capo, in qualità di amministratore delegato della Srl fratelli Di Martino è Angelo, che a sua volta è Presidente del Consiglio d’amministrazione della Fratelli Di Martino Spa, consigliere delegato della Comer Sud Spa e amministratore unico della Comer Sud srl.

La srl postuma Comer Sud

Con questo assetto societario intricato resta da capire perchè nel 2018 nasce l’esigenza di dare vita alla società a responsabilità limitata della Comer Sud. L’omologa società per azioni infatti, era già stata costituita nel 1980. Perchè allora fondare nel recente 2018, una società di capitali di minor importanza, quale è una srl rispetto ad una spa, che ha lo stesso oggetto sociale della spa?

Effettivamente a guardare i bilanci dell’azienda la Comer Sud spa nel 2018 presentava un indice di indebitamento pari al 3.14 %. Un indice che va in miglioramento nel 2019, ma che resta pur sempre alto, attestandosi al 2,44 %. Tradotto in termini semplici quando l’indice di indebitamento è superiore al 2 %, di norma, vuol dire che i debiti sono maggiori delle risorse, e questo potrebbe significare che la struttura patrimoniale non è adeguata e che l’azienda è sottocapitalizzata, per cui si necessita intervenire con dei fondi.

Le attività del gruppo

Le attività del gruppo sono diffuse e molteplici. Si va dalla logistica ai trasporti, dalla distribuzione alimentare alla manutenzione straordinaria di impianti, fino a giungere all’intrattenimento televisivo. Le operazioni messe in gioco mirano, da ultimo, a promuovere l’immagine della famiglia sul territorio attraverso varie strategie. Nel 2020, ad esempio, la Comer Sud riqualifica la rotatoria del Garibaldi. “La famiglia Di Martino dimostra attenzione per tutta la cittadinanza scegliendo di riqualificare uno spazio importante della città” si legge in una dichiarazione stampa.

C’è di più, il gruppo si dà anche all’intrattenimento televisivo producendo uno show. È il Live Show Comer Sud che vede la partecipazione attiva di, quello che ormai è il frontman della famiglia, Davide Di Martino. Si potrebbe persino ipotizzare la volontà, da parte del gruppo, di acquisire Video Mediterrano, la rete televisiva su cui va in onda la trasmissione. Potrebbero essere in corso le trattative.

La famiglia ha voce in capitolo anche sull’autodromo di Pergusa. Se la Pirelli si è incaricata di rifare il manto stradale del circuito automobilistico, i Di Martino sono intervenuti rifacendo un imponente ponte che attraversa lo stesso circuito. A fare da padroni di casa a Pergusa per lo scorso #smartecup di domenica 23 maggio c’erano loro.

F.M.S.F.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano
Back to top button