fbpx
CronacheNewsSenza categoria

Formazione, pubblicata la graduatoria dell’Avviso 8

Dopo settimane di ritardo, la graduatoria definitiva dell’Avviso 8 della Formazione professionale è stata pubblicata sul sito della Regione. Tanti i riammessi dopo il ricorso presentato all’uscita della prima graduatoria, tantissimi quelli non finanziabili per mancanza di fondi. Numerosi gli enti storici che sono stati scavalcati da piccole e nuove realtà di formazione.

A mancare all’appello enti come  Ecap, Cipa-At, Cnos. Brilla invece la stella dell’Eris Catania a cui vengono finanziati sette progetti su nove, per quasi 4 milioni e mezzo di euro.

E i lavoratori degli enti non finanziati?

“Lo Snals Confsal, in merito al personale licenziato dagli enti di formazione ed iscritto all’albo degli operatori della formazione professionale, chiede di ricollocare in servizio i lavoratori. Gli operatori della formazione professionale che hanno perso il lavoro, o dovessero perderlo in tutto o in parte, hanno diritto, ai sensi della legge regionale n. 25/93 e dell’Allegato 12 del CCNL di categoria, ad essere immediatamente reinseriti in un altro ente di formazione, anche pubblico.

L’Amministrazione Regionale ha comunicato attraverso la stampa che starebbe studiando soluzioni per eseguire questo obbligo di legge, da tempo disatteso.

Noi riteniamo che i lavoratori della formazione professionale che fossero licenziati ingiustamente devono comunque avere un ente di formazione che li riassuma e la Regione Siciliana ha il DOVERE di rendersi parte attiva nella problematica.

La soluzione potrebbe essere di spostare il personale licenziato o sospeso ed assegnarlo ad altro ente di formazione con attività in corso, ovvero gestirlo attraverso progettualità da attivare immediatamente con la gestione in house dei servizi educativi, formativi e orientativi attraverso il Ciapi di Priolo, o gli istituti tecnici e professionali per l’istruzione secondaria e di secondo grado, o le università degli studi siciliane.”

Inoltre, in molto attendono lo stato di crisi del settore per poter richiedere il prepensionamento.

LA GRADUATORIA

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button