fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

Forestali:”Si Sblocchino 6 milioni di euro di progetti”

Stamane i sindacati hanno incontrato il responsabile dell’Azienda regionale Foreste.
Ci sono 6 milioni di euro di fondi per progetti già presentati e non ancora approvati dall’Assessorato regionale Territorio e Ambiente, per la pulizia e manutenzione degli alberi nella provincia di Catania; risorse disponibili, che rimangono però bloccate a causa di problemi di natura tecnico-amministrativa.

E così circa 5 mila forestali di Catania rischiano di perdere le giornate di lavoro stabilite dalla legge.

Un nuovo grido d’allarme è stato lanciato questa mattina dalle sigle sindacali di Flai-Cgil, Fai-Cisl e Uila Uil, al termine dell’incontro-confronto che i segretari provinciali Alfio Mannino, Pietro Di Paola e Nino Marino hanno chiesto ed ottenuto con il responsabile dell’Azienda regionale Foreste di Catania, Nino Di Marco.

Un confronto interlocutorio, servito intanto a rappresentare il grave stato di disagio e difficoltà in cui versa l’intera categoria.

I 6 milioni di euro –ha spiegato al termine Pietro di Paola, segretario provinciale Fai-Cisl– darebbero già, a nostro avviso, una importante boccata d’ossigeno ai lavoratori forestali, quanto meno per il prossimo mese di settembre”.

Ad oggi infatti sono appena 60 le giornate di lavoro espletate da chi avrebbe dovuto farne invece 151, 20 per i cosiddetti “centounisti”, addirittura nessuna per i “settantotisti”.

C’è poi la questione di altri fondi, per un totale di circa 25 milioni di euro, per progetti europei che possono essere utilizzati sia per quest’anno che per il prossimo. Anche in questo caso però rimane tutto fermo!

Da qui la necessità, ribadita stamane dalle sigle sindacali, di imprimere all’iter una decisa accelerazione.

“Se i fondi non saranno sbloccati nei prossimi giorni faremo delle azioni di protesta, sicuramente democratiche ma molto forti” assicura Nino Marino, della Uila Uil.

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.