fbpx
Cronache

Fontanarossa in crescita costante

Tra luglio e settembre saranno circa un milione al mese i passeggeri in transito nell’Aeroporto di Catania. Queste le previsioni, in media, calcolate dall’Ufficio Traffico di SAC, società di gestione dello scalo etneo, che ha stimato in 995.000 transiti (+13.67%) le presenze di luglio, 1 milione quelle di agosto (+13,68%) e 940.000 quelle di settembre (+15.74). Si profila un’estate intensa dunque, in termini di arrivi e partenze dall’aeroporto Fontanarossa, prima infrastruttura del territorio siciliano al servizio di circa 3,5 milioni di residenti nelle sette province della Sicilia centro-orientale.

Una crescita costante (nei primi tre mesi è lo scalo con la più alta percentuale di sviluppo fra gli aeroporti italiani, dati Enac) da parte di un sempre maggior numero di passeggeri che è frutto di attente strategie commerciali con le compagnie aeree, di un’economia favorevole e della diffusa percezione che la Sicilia sia un luogo affascinante, ricco di storia e “sicuro”. Una combinazione positiva che ha imposto alla nuova governance importanti e strategici aggiustamenti gestionali, come il potenziamento dei controlli di sicurezza – snodo cruciale dei flussi dei passeggeri in partenza – per migliorare i servizi agli utenti.

Spiega Giuseppe Interdonato, amministratore unico di SAC Service, la controllata SAC che gestisce i servizi di sicurezza, assistenza ai passeggeri disabili (PRM) e i parcheggi: “Da fine giugno – spiega – abbiamo potenziato e riqualificato il layout dell’area security, aumentando da 10 a 13 le linee di controllo e rendendo così più fluida la fase delle procedure di sicurezza anche grazie all’impegno e alla professionalità dei personale della Sac Service. Fra le novità introdotte in queste settimane, e che hanno dato sensibili risultati, la figura degli agevolatori: si tratta di operatori di un istituto di vigilanza esterno che aiutano i passeggeri in coda a predisporsi per tempo ai successivi controlli informandoli sulle procedure cui dovranno sottoporsi, come disfarsi di bottigliette, togliere la giacca e le cinture, depositare gli oggetti metallici e gli strumenti informatici da nelle vaschette. La combinazione integrata delle due novità ha reso più efficiente e veloce la fase delicata dei controlli di sicurezza e registriamo positivi riscontri dagli stessi utenti”.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button